Economia Borgo Venezia / Via Colonnello Giovanni Fincato

Prezzi benzina a Verona: fare il pieno costa meno anche grazie alla pace nucleare

L'Iran e Verona sono collegati. Il prezzo del petrolio è calato anche per gli accordi sul nucleare con lo stato del Medioriente. In un anno, il costo della benzina nel veronese è calato di diversi centesimi

Qualcuno l'aveva predetto e così è stato. Il prezzo della benzina a Verona è calato di 12/14 centesimi al litro dall'agosto 2014 a oggi, in un anno quindi. Tante le cause che hanno portato a un abbassamento del prezzo del petrolio al barile, ma le acccise sui carburanti restano ancora alte.

Come riporta L'Arena, il calo del prezzo del petrolio e della benzina è dovuto a una serie di fattori, tra cui la raggiunta pace nucleare con l'Iran, la diminuzione della domanda, l'aumento delle scorte e la tecnica americana del fracking, ovvero la triturazione delle rocce bituminose. Quest'ultima cosa unita all'accordo con l'Iran ha immerso nel mercato noteveli quantità di greggio.

Ora ad agosto 2015, in media la benzina alla pompa oscilla tra 1,40 e 1,50 euro al litro e l'80% dei benzinai è quota 1,45 euro; il gasolio costa tra 1,27 e 1,33 euro al litro, con un calo di 16/18 centesimi rispetto all'anno scorso. Tuttavia, negli ultimi 12 mesi il prezzo del petrolio si è dimezzato, ma non il prezzo della benzina, che è sì calato, ma non certo della metà. Anche quando nel 2008 il prezzo del greggio era arrivato ai livelli di adesso, la benzina in Italia non costava così tanto come ora.

Ne spiega il motivo su L'Arena Nicola Baldo, presidente sindacato energia di Confcommercio Verona e membro del comitato nazionale di Assopetroli: "Si dimentica di considerare la pesantissima leva fiscale su questi prodotti, in assoluto i più tassati. Il paragone con il 2008 è fuorviante perché non tiene conto del pesante aumento delle accise messo in atto nel 2011. Ad oggi l'incidenza fiscale sul costo della benzina è del 63,5%, mentre sul gasolio è del 60,6%. Vuol dire che oggi allo Stato vanno 90 centesimi in accise e Iva per ogni litro di benzina erogato, e 76 per il gasolio. Per effetto di ciò il prezzo di ogni litro di benzina è di 23 centesimi più alto rispetto alla media europea, e di 21 per il gasolio. La rimanente parte del costo del litro è rappresentato dal costo industriale, ovvero dall'intera filiera che porta il carburante dai pozzi alla pompa: il costo di estrazione del greggio, del trasporto alla raffineria, spesso lontana migliaia di chilometri, della raffinazione, del trasporto al centro di stoccaggio e a quello di distribuzione, quindi dei singoli dettaglianti. Dal 2008 ad oggi il calo delle vendite nazionali della benzina è stato del 25%, non assorbito da altri carburanti come Gpl, metano o gasolio. È un dato del tutto sovrapponibile al Veneto e a Verona, dove pure s'è notato un calo sensibile nelle vendite".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prezzi benzina a Verona: fare il pieno costa meno anche grazie alla pace nucleare

VeronaSera è in caricamento