menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(fonte foto: Tecnocasa)

(fonte foto: Tecnocasa)

Mercato immobiliare, il valore cresce e anche la disponibilità di spesa

Il valore degli immobili nel 2016 è salito dell'1,1% a Verona, ma non in modo omogeneo. Aumenti si segnalano nelle zone San Zeno, Cittadella e Borgo Venezia. Valori in diminuzione a Borgo Milano

È in lenta ripresa il mercato immobiliare nella città di Verona. L'ufficio studi di Tecnocasa ha diffuso i dati relativi al secondo semestre del 2016. L'anno scorso si è chiuso con un aumento dei valori immobiliari complessivo dell'1,1%, anche se non in maniera omogenea.

Nella seconda parte del 2016 nelle zone di Cittadella e San Zeno, ad esempio, si segnala un leggero aumento dei valori immobiliari che ha interessato soprattutto gli immobili usati, da ristrutturare, per i quali si è disposti a pagare un qualcosa in più per poterli acquistare e poi ristrutturare a piacimento. San Zeno ha valori immobiliari decisamente più contenuti. A muoversi sul mercato sono sia acquirenti di prima casa sia investitori che acquistano piccoli tagli da mettere a reddito. E c'è un'abbondante offerta di immobili da affittare con destinazione turistica. La zona più prestigiosa è Cittadella, a ridosso dell’Arena, dove si concentrano prevalentemente immobili d'epoca talvolta con caratteristiche signorili ma si possono trovare anche soluzioni degli anni '70. Il top di prezzo che si può raggiungere in zona oscilla intorno a 3.500 euro al mq mentre per un appartamento da ristrutturare si spendono circa 2.200 ero al mq. In zona Valverde per un buon usato si devono mettere in conto quasi 2.000 euro al mq. Più popolare e distante dal centro storico, la zona di S. Zeno con immobili tipici veronesi, spesso privi di ascensore e che piacciono soprattutto a coloro che apprezzano questo tipo di abitazione. Una soluzione da ristrutturare costa 1.700 euro al mq, una già ristrutturata si compravende a prezzi medi di 3.200 er al mq.

Valori in aumento anche nella macroarea di Borgo Venezia, nella seconda parte del 2016. Le quotazioni immobiliari sono in crescita a causa di un'aumentata domanda e di una maggiore capacità di spesa dei potenziali acquirenti. Si cercano soprattutto immobili in buono stato che non necessitano di importanti interventi di ristrutturazione e, di conseguenza, si è disposti a pagare qualcosa in più. E in aumento (del 12,5%) i valori immobiliari anche a Porto San Pancrazio. La motivazione si deve ricercare nel fatto che i prezzi, molto bassi, hanno incentivato gli acquisti determinando un aumento della domanda immobiliare. Si sono realizzate sia compravendite di prima casa e sia ad uso investimento grazie alla vicinanza con le facoltà di economia e di scienze motorie sia grazie alla vicinanza con il centro storico di Verona. La facilità di parcheggio in zona poi è considerato un plus sia dagli studenti sia dai residenti. Chi acquista per affittare preferisce in genere trilocali dal valore non superiore ad 80 mila euro. Il canone per studenti universitari è di circa 200 euro al mese a posto letto o 250 euro al mese per la stanza singola.

Interessante la zona del Lazzaretto: l'offerta consiste in villette bifamiliari e trifamiliari e appartamenti in piccoli condomini, i cui valori sono di 1.400 euro al mq.

Nella seconda parte del 2016, anche le quotazioni immobiliari in zona Musicisti sono in leggero aumento. Il mercato della zona è caratterizzato in particolare da richieste di prima casa. Tra le aree più richieste da segnalare via Puccini, via Villa Costa e via Verdi, dove è possibile acquistare soluzioni costruite tra gli anni '70 e '90 qualitativamente superiori alla media e dotate di ascensori e di camere ampie. In queste vie il prezzo di un buon usato si attesta su 1.100 euro al mq. Piace anche zona Biondella, caratterizzata da soluzioni semindipendenti e indipendenti con giardino costruite tra gli anni '50 e gli anni '60.

Sono in diminuzione i valori immobiliari della macroarea di Borgo Milano-Stadio-Navigatori, stabili i valori nelle altre due macroaree: Borgo Roma-Golosine e Borgo Trento. Nella prima macroarea si registrano valori in ribasso per le zone di Ponte Catena e Navigatori e Saval perché ci troviamo di fronte ad un parco immobiliare mediamente vetusto che necessita spesso di significativi interventi di ristrutturazione. In zona Ponte Catena, più richiesta per la vicinanza al centro città, cercano soprattutto acquirenti di prima casa con un budget medio/alto che prediligono soluzioni pregevoli a piano alto, ma anche numerose persone che vivono già nel quartiere e desiderano realizzare degli acquisti di tipo migliorativo. Nei quartieri Navigatori e Saval, di estrazione più popolare, con un budget medio di 150 mila euro, si riesce ad acquistare un trilocale o addirittura un quattro locali. Gli investitori acquistano in genere piccoli tagli, preferibilmente in zona Ponte Catena, da mettere a reddito. Il quartiere più richiesto è Ponte Catena, gli appartamenti da ristrutturare completamente si valutano 1.000 euro al mq, quelli con pochi interventi da effettuare costano 1.500 euro al mq. Le soluzioni ristrutturate si scambiano a prezzi leggermente superiori a 2.000 euro al mq. A seguire nelle preferenze c’è la zona Navigatori, con un'offerta che varia da abitazioni degli anni '50 i cui prezzi oscillano tra 1.100 e 1.200 euro al mq, se in discrete condizioni, fino ai 1.500 euro al mq per quelle già ammodernate. Saval è la zona più recente, anche se popolare, con valori tra i 1.000 e i 1.200 euro al mq. Sul settore delle locazioni la domanda è alta e proviene da famiglie e personale del vicino ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento