Al rientro dalle ferie, l'azienda regala un anno di palestra ai dipendenti

L'iniziativa è stata messa in atto dal calzaturificio Jumbo Spa di San Martino Buon Albergo: «Convinti che lo sport rappresenti un toccasana anche per recuperare equilibrio e serenità interiore e aumentare la qualità della vita»

Il calzaturificio Jumbo a San Martino Buon Albergo

Il lavoro in un clima di benessere. Non solo negli spazi dell’azienda, con ambienti e postazioni lavorative progettate per garantire la sicurezza dei dipendenti e un orario di lavoro che vada incontro alle loro esigenze, ma anche nel tempo libero. È un welfare “globale”, inteso nel senso più ampio del termine, quello messo in pratica da Jumbo Spa, storico calzaturificio di San Martino Buon Albergo, uno dei fiori all’occhiello dell’imprenditoria scaligera. L’azienda, che annovera tra i propri clienti colossi mondiali come Adidas e grandi firme come Dolce&Gabbana, Brunello Cucinelli, Bally, Casadei, Balenciaga, MSGM, Versace, Off White, ha atteso al rientro dalle ferie i suoi dipendenti, un centinaio, con un piacevole regalo: un abbonamento annuale in palestra che consentirà loro il libero accesso alla sala attrezzi e a tutti i corsi collettivi in palinsesto.

JUMBO Da dinistra AndreaCarbonari, MarinaDanieli, SilvanoDanieli, ElenaDanieli,BrunoGrippo-2

«Negli anni la società, in primis il suo fondatore, Silvano Danieli, indipendentemente dagli obblighi di legge ha predisposto per i lavoratori servizi e spazi comuni, tra cui una mensa e una palestra, mantenuto le pause lavorative a metà mattina e a metà pomeriggio, anticipato la pausa pranzo dalle 11.55 e non da mezzogiorno, per dar modo a chi raggiunge le proprie abitazioni di evitare il traffico della zona industriale», spiega Marina Danieli, responsabile Risorse Umane. «Essendo, poi, la nostra lavorazione per sua natura una produzione in linea, con gesti ripetitivi, già da anni con il sostegno di Confindustria Verona e il Poliambulatorio Iucopilla di San Martino Buon Albergo, abbiamo attivato sedute di ginnastica posturale, alle quali i lavoratori si possono tuttora iscrivere gratuitamente per alleviare o prevenire malesseri osteoarticolari, muscoloscheletrici, indolenzimenti. Convinti che lo sport rappresenti un toccasana anche per recuperare equilibrio e serenità interiore e aumentare la qualità della vita, quest’anno l’ulteriore passo avanti: un abbonamento annuale a una palestra, per riuscire a coinvolgere tutti i dipendenti indipendentemente dall’età, dal genere e dalle attitudini sportive».

JUMBOSilvanoDanieli fondatore-2

La palestra individuata è l’Accademia della Salute in via Fenil Novo, a pochi passi dall’azienda. Il luogo ideale, secondo i vertici di Jumbo spa, dove i dipendenti potranno spaziare dalla ginnastica dolce posturale al potenziamento muscolare, passando dalla ginnastica “bruciagrassi” rimodellante, a seconda delle esigenze. «Il centro, inoltre, non ha dimensioni eccessive. E la nostra mission è “poco ma buono”», conferma Luca Nicoli, responsabile organizzativo di Town Fitness all’interno di Accademia della Salute. «Desideriamo offrire corsi non affollati e curare il cliente attentamente, mettendo a disposizione personal trainer ed istruttori competenti e qualificati».

L’abbonamento open annuale sarà valido da settembre 2019 a settembre 2020 e, se non fosse usufruito dal lavoratore stesso, potrà essere ceduto a un familiare.

JUMBO evento-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in campagna, un mezzo agricolo si ribalta: morto un uomo

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato del piazzale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

Torna su
VeronaSera è in caricamento