Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Bassona / Via della Scienza

Telecamere e apparecchi digitali rubati a un fotografo: un bottino da 30mila euro

Si tratta di un furto ben studiato e forse già tentato la settimana precedente, quando l'uomo aveva trovato la ruota della sua auto a terra (forse un diversivo). Ma in quel caso era stato aiutato dai colleghi

Zeno Focus, al secolo Enzo Fusco, è stato derubato di oltre 30mila euro. Questo l'ammontare della refurtiva che comprende costosissimi apparecchi fotografici. Ma veniamo ai fatti.

Focus, fotografo professionista, finita la registrazione della trasmissione lo scorso sabato sera, lascia la sua auto in sosta nel piazzale dell'ex sede di Telearena, alla Bassona. All'interno della vettura ripone due zaini contenenti telecamere e macchine fotografiche. Focus però si allontana per andare a recuperare altro materiale all'interno dello studio, dove vengono mandate in onda le trasmissioni col pubblico. Ma quando il fotografo fa ritorno alla sua auto fa un'amara scoperta: i suoi preziosi apparecchi sono stati rubati. Si tratta con ogni probabilità di un furto ben studiato e forse già tentato la settimana precedente. Focus, infatti, finita una trasmissione della settimana prima, aveva trovato la ruota della sua auto a terra. Ma l'uomo, in quella situazione, era stato aiutato dai suoi colleghi di Telearena. Magari la ruota bucata era stato solo un diversivo (andato male), per poter poi derubare l'uomo con la scusa di offrirgli aiuto per riparare la gomma.

Certo è che il furto a Zeno Focus non rappresenta un caso isolato, ma si inserisce in una lunga serie di colpi a danni di fotografi e cameramen, oggetto da tempo di indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere e apparecchi digitali rubati a un fotografo: un bottino da 30mila euro

VeronaSera è in caricamento