Gli amici da giorni non hanno sue notizie: i carabinieri lo trovano in casa morto

Ivano Zavattin, 48 anni, originario di Pordenone, risiedeva oramai da tempo a Lazise dove lavorava come disegnatore e caricaturista. A stroncare la sua vita è stato con tutta probabilità un infarto

Da giorni i suoi amici, guidati da Sergio Bertoldi del ristorante Kambusa non avevano più sue notizie, fino a quando, preoccupati da quello strano silenzio, non si sono rivolti ai carabinieri. 
Ivano Zavattin, 48 anni, originario di Pordenone e piuttosto riservato, da anni oramai risiedeva a Lazise, dove nel periodo estivo lavorava come disegnatore e caricaturista. Condivideva un alloggio in via Rocca con un amico ma spesso durante la stagione fredda si trovava da solo. 
Giunti alla soglia della sua abitazione, e non ricevendo risposta dall'interno, i militari hanno deciso di buttare giù la porta ma oramai era troppo tardi. L'uomo con tutta probabilità è stato colto giorni addietro da un infarto che non gli ha lasciato scampo e lo ha stroncato in camera da letto. 
La salma intanto è stata portata a Colà, mentre il feretro nei prossimi giorni verrà condotto nella terra d'origine del 48enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento