menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veduta della zona industriale di Verona Sud (Foto web)

Veduta della zona industriale di Verona Sud (Foto web)

Verona, la Giunta approva la convenzione definitiva per la costruzione alle ex Officine Adige

Ridistribuzione delle volumetrie assegnate ai due comparti dell’area: assegnati altri 10mila metri quadri al comparto B che prevede 34mila metri a residenziale libero, 5mila per strutture ricettive, 18mila a uffici e negozi

Prima riunione con colleghi di palazzo Barbieri e sindaco e prima decisione per il nuovo assessore "tecnico" all'Urbanistica, Francesco Marchi. Su sua proposta la Giunta comunale di Verona ha approvato la convenzione definitiva per la realizzazione degli interventi edilizi nell’area delle ex Officine Adige. Il nuovo accordo di pianificazione, che modifica in parte la convenzione precedentemente firmata, prevede una ridistribuzione delle volumetrie assegnate ai due comparti dell’area, con una diminuzione di 10mila meri quadrati di superficie lorda nel comparto A (che passa da 60mila a 50mila metri quadri), che vengono trasferiti al comparto B (che passa da 68 mila a 78 mila metri). Nel comparto A sono previsti quindi interventi edilizi per 50 mila metri quadrati, dei quali 40mila a destinazione commerciale (la prima realizzazione che prenderà il via a breve) e 10mila a destinazione terziaria e direzionale. Nel comparto B, sono previsti quindi 34mila metri quadri a residenziale libero, 5mila a destinazione ricettiva, 18mila a destinazione terziaria, 10mila residenziale convenzionata, 5mila residenziale libero, 6mila per lo studentato.

“Tale trasferimento – spiega Marchi - comporta di conseguenza una proporzionale rimodulazione dei crediti edilizi fra i due comparti funzionali, incidendo sulla distribuzione degli importi e sulla relativa rateizzazione di pagamento. In conseguenza della nuova convenzione sottoscritta, le opere di urbanizzazione a scomputo ammonteranno a 3 milioni 698mila euro; le opere pubbliche di sostenibilità, vale a dire il nuovo svincolo sulla tangenziale e la riconfigurazione di via Copernico, ammonteranno a 3 milioni e 833mila 627 euro; il costo di costruzione ammonterà a 2 milioni e 350mila euro".

NASCE ADIGE CITY, COSI' PARTE LA RIVOLUZIONE DI VERONA SUD

"Quest’ultimo importo – aggiunge Marchi - sarà suddiviso in tre rate: la prima rata, pari a 470 mila euro, dovrà essere versata ad inizio lavori, vale a dire fra qualche giorno, vista l’urgenza della proprietà di ritirare le autorizzazioni per dare avvio alla costruzione della parte commerciale; la seconda rata, pari a 705mila euro, dovrà essere versata dopo 6 mesi dall’inizio lavori; la terza rata, pari a un milione e 175mila, dovrà essere corrisposta in concomitanza con la fine dei lavori”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento