Cronaca Dolcè / Via XXI Novembre

Tentano di rubare rame e cavi in fibra ottica ma l'allarme li mette nei guai

Due rumeni si sono introdotto all'interno di un'azienda di Volargne nella notte di domenica, dove avevano a disposizione più di 2 tonnellate del metallo rosso e 200 metri dei preziosi cavi

Domenica notte, i carabinieri della Stazione di Peri hanno proceduto all’arresto per furto aggravato di Mihai Mihailescu, 31enne, e Gigi Balasel, 31enne.
I due stranieri, entrambi di nazionalità romena, si erano introdotti all’interno di un’azienda di Volargne per rubare 2.320 kg di cavi e bobine in rame nonché un cavo in fibra ottica della lunghezza di 200 metri, danneggiando in tal modo gli impianti di produzione.

I carabinieri di Peri, allertati a seguito dell’attivazione del sistema di sicurezza, sono intervenuti immediatamente sul posto e, insieme al personale della polizia locale di Dolcé e all’equipaggio radiomobile, sono riusciti a rintracciare e bloccare i due stranieri all’interno di una cava. La merce asportata, del valore di 15mila euro circa, è stata recuperata recuperata e restituita al legittimo proprietario.
Gli arrestati, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza dell’Arma di Caprino Veronese, in mattinata sono stati condotti davanti all’Autorità Giudiziaria di Verona. Per Mihai Mihailescu, alla luce dei precedenti, sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre al complice incensurato è stato imposto il divieto di accesso e dimora nella Regione Veneto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di rubare rame e cavi in fibra ottica ma l'allarme li mette nei guai

VeronaSera è in caricamento