Malato psichiatrico si ribella in carcere a Montorio: sei Agenti all'Ospedale

L'episodio è accaduto nel pomeriggio di ieri giovedì 23 ottobre, quando un detenuto con problemi psichiatrici si è rifiutato di rientrare in cella. Dopo qualche ora extra che gli era stata concessa, gli Agenti sono intervenuti dovendo però subire la sua violenta reazione

Spiacevole episodio nel carcere di Montorio a Verona accaduto nel pomeriggio di ieri giovedì 22 ottobre: un uomo che è detenuto oltre ad essere considerato un malato psichiatrico, ha richiesto con forza di poter restare all'aria aperta e di non essere ricondotto in cella. Gli sono state concesse alcune ore di tregua, ma essendo obbligati a farlo rientrare gli agenti della polizia penitenziaria si sono visti costretti ad intervenire. La reazione del detenuto è stata piuttosto violenta: dopo aver divelto un gabinetto in ceramica ne ha utilizzato dei frammenti per aggredire i poliziotti.

Al termine della colluttazione il detenuto è stato riportato nella sua cella con le mani ferite dalla ceramica tagliente che aveva brandito poco prima. Mentre peggio è andata ai sei poliziotti che durante l'intervento hanno subito traumi e sono successivamente dovuti andare in Ospedale. Come riferito dall'Arena la direttrice del carcere ha voluto precisare che tutto quanto il personale impiegato per ripristinare la normalità all'interno del carcere, si è comportato con rigorosa professionalità e pacatezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento