Avrebbe dovuto insegnargli l'Italiano, maestro accusato di abusi sessuali a scuola

Si tratta di un uomo oggi 73enne che impartiva lezioni di lingua italiana all'interno di una scuola elementare, arrestato nel 2015 con l'accusa di abusi sessuali su minori

Un ex insegnante di sostegno presso una scuola elementare di Verona è accusato di aver abusato sessualmente di due bambini, rispettivamente un maschio di 8 anni e una bambina di 10. Entrambi sono dei bimbi stranieri che erano affidati al maestro affinché questi gli impartisse lezioni di italiano, in sostanza per insegnargli a leggere e scrivere.

I fatti contestati all'uomo, L.V. oggi 73enne e presente in aula durante il processo, sono di una gravità inaudita. L'uomo, così come riportato dal Corriere del Veneto, avrebbe infatti abusato dei minori facendosi forte anche del proprio ruolo educativo, esercitando la propria autorità di "maestro" per costringere le sue vittime ad evere rapporti sessuali con lui.

L'accusa parla di "palpeggiamenti nelle parti intime", richieste di giacere distesi dul banco con i pantaloni abbassati, il tutto sempre all'interno dell'istituto scolastico. Gli episodi risalirebbero al periodo compreso tra l'ottobre e il mese di dicembre del 2014, mentre l'uomo venne arrestato dalla Mobile nel febbraio del 2015, in seguito alla denuncia scaturita proprio dalle prime sconcertanti dichiarazioni da parte dei piccoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inizialmente il primo "accusatore" fu il bimbo, la cui madre si rivolse alle autorità e in seguito emerse anche il racconto da parte della bambina. La difesa del maestro accusato, durante l'udienza, ha cercato di minare la credibilità delle parole proprio del maschietto, il quale sarebbe stato condizionato nelle sue dichiarazioni. Di fatto la richiesta di pena pervenuta dal sostituto procuratore Gennaro Ottaviano nei confronti dell'insegnante accusato è di 11 anni di reclusione e ora spetterà ai Giudici mettere la parola fine a questa vicenda, entro il mese di marzo, quando è fissata la sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Via libera a circoli culturali, baite alpini e parchi divertimento: ma quando riapre Gardaland?

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento