Forum sicurezza stradale A4: alcol, droga e distrazione le principali cause di incidenti

Presente anche il sindaco: «Ridurre la mortalità sulle strade è un obiettivo condiviso»

Il sindaco in Gran Guardia per il forum sulla sicurezza stradale

Un forum sulla sicurezza stradale per condividere idee ed esperienze, ma anche l’occasione per presentare il primo osservatorio sugli stili di guida. Il sindaco Federico Sboarina ha partecipato questa mattina al “Road safety forum 2019”, organizzato da A4 Holding in Gran Guardia. Ad aprire i lavori, insieme al primo cittadino, anche il presidente della società Carlos del Rio Carcaňo.

«La presenza di A4 sul nostro territorio è fondamentale e contribuisce a rendere strategica la posizione della nostra città. - ha detto il sindaco Sboarina - Si tratta di una società importante che crea sviluppo guardando al futuro. Lo dimostra il forum di oggi con l’importante attività per migliorare la sicurezza stradale. Tema sul quale come amministrazione comunale siamo impegnati in prima linea, proprio perché consideriamo centrale il "fattore umano", uno dei tre attori attorno ai quali ruota la sicurezza sulle strade. Attraverso i nostri agenti di polizia locale portiamo avanti incontri e lezioni di educazione nelle scuole, coinvolgendo migliaia di studenti ogni anno, così come promuoviamo eventi dedicati e interveniamo con controlli mirati. Ecco perché non potevamo non patrocinare questa iniziativa, lavoriamo tutti insieme per ridurre al massimo gli incidenti e sensibilizzare il più possibile gli automobilisti. Ogni azione volta a salvare vite umane è fondamentale, l’apporto di A4 con il suo osservatorio aggiungerà sicuramente strumenti verso l’obiettivo "Zero vittime" nel 2050».

Durante la tavola rotonda è stato messo in luce che distrazione alla guida e abuso di alcool e droghe restano le principali cause di incidente. Così come l’importanza dell’innovazione tecnologica e dello sviluppo dei veicoli a guida autonoma. L’obiettivo è quello di una progressiva riduzione degli incidenti fino a raggiungere le “Zero vittime” nel 2050, per cui sono necessarie misure sinergiche tra gli attori interessati: fattore umano, veicoli e infrastrutture, come previsto dall’Unione Europea. 

a4 sboarina sicurezza strade

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento