Cronaca Bardolino / Via Gardesana dell'Acqua

Festa dell'Uva a Bardolino, ubriaco si tuffa nel lago in secca: a rischio l'uso delle gambe

Tra giovedì 1 e venerdì 2 ottobre, un giovane si è tuffato dal pontile nei pressi del Camping Continental tra Garda e Bardolino, in un punto dove il lago era in secca. Ora rischia gravi danni alle gambe

Aveva trascorso la serata alla Festa dell'Uva e del Vino Bardolino il giovane turista austriaco soccorso dal 118 dopo un tuffo notturno nelle acque del Lago di Garda. L'incidente è avvenuto tra l'1 e il 2 ottobre, nei pressi del Camping Continental tra Garda e Bardolino. Il 25enne ubriaco si è tuffato da un pontile alle 3 di notte circa, in un punto e in un momento in cui il lago era in secca. Potrebbe perdere l'uso delle gambe.

Come racconta L'Arena, sul posto sono subito giunti i carabinieri della stazione locale e il personale del 118, che ha immediatamente trasportato il giovane all'ospedale di Borgo Trento in condizioni gravissime. Il turista ha riportato traumi alla schiena, ma è ancora presto per accertare se questi abbiano comportato lesioni permanenti agli arti inferiori.

Secondo il racconto de L'Arena, il giovane in compagnia di amici, dopo aver trascorso la sera a bere vino alla Festa dell'Uva, decide di rientrare a Garda, dove alloggia, a piedi. Per smaltire l'ubriacatura pensa che il miglior modo sia un tuffo in acqua, ecco perchè decide di tuffarsi dal pontile nei pressi del campeggio di via Gardesana dell'Acqua. Tuttavia, il tuffo gli provoca un grosso trauma alla schiena ed è lui stesso a chiamare gli amici per soccorerlo. Le urla del giovane ubriaco sono così forti che sul posto giunge anche il guardiano del camping. Tra il buio e la posizione, il soccorso del 118 non è stato facile, ma alla fine il turista è stato recuperato, imbracato e portato in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Uva a Bardolino, ubriaco si tuffa nel lago in secca: a rischio l'uso delle gambe

VeronaSera è in caricamento