Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Maxi evasione fiscale, coinvolta anche un'azienda veronese

La Guardia di Finanza di Bergamo, al termine di un'indagine durata un anno e mezzo, ha scoperto un'evasione fiscale di circa 50 milioni di euro e denunciato alla locale Procura otto persone

La Guardia di Finanza di Bergamo, al termine di un’indagine durata un anno e mezzo, ha scoperto un’evasione fiscale di circa 50 milioni di euro e denunciato alla locale Procura otto persone. L'indagine dei finanzieri ha toccato anche Verona. Scoperta una maxi evasione fiscale su una base imponibile per oltre 49 milioni di euro e un'Iva evasa pari a circa 12 milioni. Otto persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica.

Le indagini hanno fatto emergere un sistema di frode ed evasione fiscale che permetteva ad alcune aziende coinvolte prezzi favorevoli e talmente contenuti da potersi aggiudicare commesse a discapito di altri concorrenti, lavorando anche presso importanti acciaierie a livello nazionale, come la ex Ilva di Taranto.


Tre società di Verona, Bregamo e Brescia erano attive nel settore dei lavori di meccanica generale e riparazione di macchine industriali: occultavano o distruggevano tutta la documentazione aziendale, dopo aver presentato dichiarazioni infedeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi evasione fiscale, coinvolta anche un'azienda veronese

VeronaSera è in caricamento