rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Dopo il loro arresto piangono a dirotto

I cinque finiti in manette, capendo la gravit di quanto accaduto, si sono sfogati con le lacrime

Leoni durante il loro raid, conigli in cella. I cinque ragazzi arrestati per aver seminato il terrore durante una festa privata a San Pietro in Cariano, tutti di circa vent'anni, complici le manette ai loro polsi, sono tornati con i piedi per terra. Di fronte ai propri genitori, che non hanno lesinato loro rimproveri e urla, si sono messi a piangere come agnellini. Dimostrando tutta la loro tenera età. E immaturità.

I cinque arrestati sono:
G.A., nato a Palermo, 21enne, residente a San Martino Buon Albergo, studente, pregiudicato;
M.T., nato a Verona, 20enne, residente a Bussolengo, studente;
R.F., nato a Palermo, 20enne, residente a Palermo, disoccupato, pluripregiudicato;
G.A., nata a Verona, 20enne, residente a San Martino Buon Albergo, studentessa, pregiudicata;
M.C., nato in Romania, 20enne, residente a San Martino Buon Albergo, studente, pluripregiudicato.

I tre denunciati a piede libero sono:
R.C., nato a Napoli, 19enne, residente a San Martino Buon Albergo, studente, pregiudicato;
M.G., nato in Brasile, 20enne, residente a Verona, studente, pregiudicato;
E.A., nato a Verona, 17enne, residente a San Martino Buon Albergo, studente, pregiudicato.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il loro arresto piangono a dirotto

VeronaSera è in caricamento