rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca San Zeno / Corso Castelvecchio

Rapina di Castelvecchio, condannati due complici a sei anni di carcere

Avrebbero fornito un supporto alla banda dopo la rapina sia in Italia che all'estero. Le intercettazioni telefoniche sono stati fondamentali per incastrarli

Dopo l'estradizione dall'Ucraina, ieri 13 settembre, un complice della banda che nel novembre 2015 rapinò il museo di Castelvecchio ed un suo connazionale sono stati condannati a sei anni di reclusione. Mentre sono stati rinviati a giudizio i tre uomini, al momento latitanti, che architettarono il colpo.

Sei anni di carcere a testa per i due complici. Una condanna simile a quella della guardia giurata che fece entrare i rapinatori nel museo e a quella del fratello della guardia giurata, che invece collaborò con l'ideatore della rapina.

Ieri, i due uomini sono stati condannati per aver fornito un supporto alla banda dopo la rapina sia in Italia che all'estero. Ad incastrarli, come riportato da TgVerona, sono state le intercettazioni telefoniche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina di Castelvecchio, condannati due complici a sei anni di carcere

VeronaSera è in caricamento