Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Bevilacqua

Più di un chilo di hashish nascosto vicino ad un fossato: 59enne in manette

I carabinieri lo hanno notato in una zona di campagna tra Bevilacqua e Montagnana e hanno deciso di procedere ad un controllo

Colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un cittadino straniero di 59 anni, nullafacente e senza fissa dimora, è stato tratto in arresto nelle scorse ore dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Legnago.

Nel corso di uno dei consueti servizi di controllo del territorio, i militari avrebbero notato l'uomo che si aggirava con fare sospetto nei pressi di un fossato, situato in una zona di campagna tra Bevilacqua e Montagana (provincia di Padova), decidendo così di sottoporlo ad alcune verifiche. 
Durante la perquisizione, il personale dell'Arma avrebbe accertato che il 59enne aveva nascosto, nei pressi di un fossato, due involucri contenenti oltre 1 chilogrammo di hashish, verosimilmente destinato all'attività di spaccio nella zona, che sono stati posti sotto sequestro insieme ad un coltello sporco di residui di sostanza stupefacente.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Rovigo, sono ancora in corso per ipotesi di reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
L'uomo arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto temporaneamente presso le camere di sicurezza del Comando di Legnago e la Procura rodigina ha chiesto e ottenuto la convalida del provvedimento, oltre alla misura cautelare del divieto di dimora nelle province di Verona e di Padova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di un chilo di hashish nascosto vicino ad un fossato: 59enne in manette
VeronaSera è in caricamento