rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Causa un frontale e fugge, 22enne si costituisce alla polizia

Il giovane si presentato in questura ieri pomeriggio: denunciato per omissione di soccorso

Sentendosi in trappola l’automobilista che mercoledì notte aveva causato un incidente nel sottopasso di viale Galliano, dandosi poi alla fuga a piedi abbandonando l’auto sul posto, si è costituito alla polizia. Si tratta di un cittadino albanese di 22 anni residente in città, che si è presentato ieri negli uffici di lungadige Galtarossa attorno alle 17e30, accompagnato dal suo legale di fiducia. In Questura anche la polizia municipale, per la definizione degli atti collegati ai rilievi dell’incidente stradale.

L’incidente risale a mercoledì notte poco dopo le 3.00 quando il giovane, alla guida di una Ford Focus, ha imboccato il sottopasso di via Galliano in direzione della stazione e travolto una Toyota Yaris che proveniva dal senso opposto. Il conducente, un 40enne residente a Chievo, è ora ricoverato in prognosi riservata.

Viaggiava a forte velocità la Focus. Tanto che una Volante di zona incrociata pochi istanti prima di imboccare il sottopasso aveva anche deciso di controllarla. I poliziotti non avevano neanche fatto in tempo a invertire la marcia che la velocità dell’auto era aumentata ancora. Nel sottopasso il conducente ha però perso il controllo del mezzo ed è avvenuto lo schianto, pressoché frontale, con la Yaris. In seguito il giovane è fuggito a piedi. A bordo dell’auto erano però rimasti documenti ed elementi che avevano messo gli agenti sulle tracce del ragazzo, che perciò ha preferito consegnarsi per evitare l’arresto.

Oltre che di fuga e omissione di soccorso, il giovane dovrà rispondere anche di guida senza patente, visto che circolava con un documento albanese non valido nel nostro Paese. Dagli accertamenti d’ufficio è emerso che dal luglio 2009 ad oggi il giovane ha accumulato altri episodi specifici e che questa è la quinta volta che viene segnalato all’autorità giudiziaria per guida senza patente, un reato che prevede sanzioni pecuniarie fino a 9mila euro, il fermo amministrativo del veicolo e l’arresto fino a un anno in caso di recidiva nel biennio, come in questo caso. Per quanto riguarda la fuga con omissione di soccorso la pena prevista arriva fino a tre anni. Come previsto dal codice della strada, il magistrato di turno ha disposto la denuncia a piede libero.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Causa un frontale e fugge, 22enne si costituisce alla polizia

VeronaSera è in caricamento