La memoria di Rudy Rotta continua a vivere con un'associazione culturale

Tra gli venti in programma per ricordare il chitarrista veronese, il concerto di Luca Olivieri al Teatro Camploy che vedrà sul palco anche il tastierista Pippo Guarnera, le coriste Hillbilly Soul e la figlia Giulia, insieme a Roby Ceruti alla chitarra

Con la consegna della tessera associativa, avvenuta mercoledì mattina in sala Arazzi, il sindaco Fedrico Sboarina e l’assessore alla Cultura Francesca Briani sono i primi soci onorari dell’associazione culturale Rudy Rotta, istituita dalla famiglia e dagli amici in memoria dell’artista scomparso il 3 luglio dell’anno scorso. A consegnare le card, la figlia più giovane Giulia Rotta, presidente della no profit costituita per diffondere la cultura musicale soprattutto tra i giovani, attraverso la divulgazione e la promozione dell’opera dell’artista scomparso. Il tesseramento è aperto a tutti, basta scrivere una e-mail all’indirizzo info@rudyrotta.com o telefonare al numero 3294177242.
Tra gli eventi in programma per ricordare Rudy Rotta, il concerto di Luca Olivieri, al Teatro Camploy, che si terrà lunedì 26 marzo e che vedrà sul palcoscenico anche il tastierista di Rotta, Pippo Guarnera, le coriste Hillbilly Soul e la figlia Giulia, insieme a Roby Ceruti alla chitarra. Parte del ricavato sarà devoluto a Uildm- Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare e Airc-Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.
Sono poi previsti la pubblicazione di un album inedito negli arrangiamenti, completato da Rudy Rotta e non ancora pubblicato dalla sua casa discografica; un Festival dedicato all’artista veronese; un premio per giovani talenti musicali; la pubblicazione di un libro foto-biografico sulla sua carriera musicale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perdita di questo grande artista è avvenuta pochi giorni dopo la mia elezione – ha ricordato il Sindaco –; non ho avuto, purtroppo, l’occasione di incontrarlo da primo cittadino, ma ho toccato con mano il lutto vissuto da tutta la città. Sono onorato di far parte di questa associazione; è importante che i personaggi e gli artisti che hanno contribuito a rendere Verona una grande città nel mondo non vengano mai dimenticati”.
“Ringrazio tutti coloro che fin da subito si sono prodigati perché il nome e la musica di Rudy Rotta continuassero a risuonare – ha spiegato l’assessore alla Cultura-. Verona è una città che ha una vitalità musicale molto forte e l’Amministrazione comunale sarà sempre al fianco di realtà che, come questa, si prefiggono di coinvolgere i giovani in un percorso di arricchimento culturale e artistico”.
Alla presentazione della nuova associazione erano presenti le figlie di Rudy Rotta, Giulia e Ilenia, rispettivamente presidente e vicepresidente, il presidente di Airc Antonio Maria Cartolari e alcuni dei soci fondatori: Chicca Cristina Coltri, ex manager dell’artista, e Roberto Roby Ceruti, responsabile della comunicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in Transpolesana nella notte: un uomo trovato morto dopo malore alla guida

  • Dolore a Pressana e Cologna per la morte di Arianna Fin, madre di due bimbe

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Auto a fuoco nella notte a Verona: trovato cadavere carbonizzato al suo interno

  • Coronavirus: il Veneto registra sette nuovi casi positivi in 24 ore, due sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento