Scambio di cocaina tra due automobili: i carabinieri lo scoprono, arresto e sequestro

Altra droga è stata poi trovata dai militari dell'Arma nell'abitazione dell'arrestato

La droga e il denaro sequestrato dai carabinieri di Pastrengo

Nella serata del 21 maggio, i carabinieri di Pastrengo, a seguito di accertamenti in relazione a segnalazioni di un presunto traffico di droga, riferiscono di aver arrestato un cittadino di origini albanesi, sequestrando anche della sostanza stupefacente. I militari  spiegano di aver in precedenza ricevuto riservatamente delle informazioni riferite ad un presunto traffico di sostanze stupefacenti ad opera di un uomo che gravitava nella zona centrale di Pastrengo. Nei giorni precedenti l'arresto erano quindi stati pianificati dei servizi di osservazione e i carabinieri riferiscono di essere così riusciti a documentare come il sospettato, dopo aver raggiunto il solito luogo a bordo di una SEAT Ibiza, si sarebbe avvicinato al conducente di un’altra  autovettura, una VW Tiguan, con il quale si sarebbe scambiato qualcosa e, pochi istanti dopo, entrambi si sarebbero infine allontanti frettolosamente a bordo delle rispettive autovetture.

I carabinieri di Pastrengo, proprio per verificare cosa effettivamente si stessero scambiando i due, nel pomeriggio di giovedì spiegano di aver predisposto un nuovo servizio di osservazione. I militari riferiscono quindi che, grazie all’ottima visuale dal punto in cui si trovavano, avrebbero facilmente documentato come il conducente della SEAT Ibiza avrebbe ceduto al conducente della Tiguan un involucro in cellophane di colore bianco, ricevendo in cambio dei soldi. A scambio avvenuto, i militari riferiscono di essere intervenuti bloccando i due conducenti e sottoponendo entrambi a perquisizione, nel corso della quale avrebbero quindi recuperato l’involucro ceduto al conducente della TIGUAN ed anche trovandone ulteriori 4  ben occultati sulla SEAT Ibiza.

Gli immediati accertamenti avrebbero infine consentito ai militari di appurare che all’interno dell’involucro vi era della cocaina per 1,4 grammi circa e dello stesso peso risulterebbero anche ciascuno degli altri involucri sequestrati. Negli uffici della stazione dei carabinieri di Pastrengo, uno dei due fermati avrebbe dichiarato, secondo ciò che riferiscono i militari, di essere assuntore della sostanza stupefacente e che quella trovata in suo possesso l’avrebbe per l'appunto appena acquistata in cambio di 100 euro. L'uomo è stato quindi segnalato all’autorità amministrativa con immediato ritiro della patente di guida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri spiegano poi di aver esteso la perquisizione anche al luogo di dimora del presunto spacciatore arrestato, una stanza di una struttura ricettiva a Verona, dove i militari riferiscono di aver trovati e sequestrati altri 7 grammi di cocaina. Il cittadino albanese è stato quindi arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella mattinata di venerdì, dopo la convalida dell’arresto, si è svolto il processo con rito direttissimo dinanzi al giudice monocratico di Verona, durante il quale l'imputato avrebbe richiesto l’applicazione del cosiddetto "patteggiamento", a seguito del quale è stato condannato alla pena ridotta di un anno di reclusione, 3.000 euro di multa e sospensione condizionale della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento