rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Afghanistan, uno dei militari morti era di stanza a Verona

Il caporal maggiore scelto Mario Frasca, 32enne di Foggia, era in servizio al Comfoter dal 2005

Era di stanza al Comfoter di Verona uno dei tre militari deceduti oggi in Afghanistan per un incidente automobilistico che ha coinvolto una pattuglia del contingente di nostri connazionali. Il caporal maggiore scelto Mario Frasca, 32enne originario di Foggia, era in Afghanistan da qualche mese. Aveva intrapreso la carriera militare dal 1999, entrando in servizio al Comfoter nel 2005. I compagni di caserma lo ricordano con "sentimento di cordoglio e vicinanza alla sua famiglia". "Era un soldato motivato e ben addestrato", afferma il maggiore Angelo Ciavarella, capo sezione pubblica informazione del Comando delle forze operative terrestri.

L'incidente automobilistico è avvenuto a Herat durante uno spostamento. Con altri due colleghi, rimasti contusi, viaggiavano su un blindato Lince ed erano impiegati in quella che in gergo si definisce "missione di collegamento", in pratica spostarsi da una sede all'altra per trasmettere informazioni logistico-amministrative. "I nomi dei militari coinvolti - precisa in una nota l'Isaf - impiegati a Herat nelle unità preposte all'addestramento dei soldati afghani, saranno resi noti non appena le famiglie saranno state informate".


Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa con profonda commozione la notizia esprime - rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese, si legge in una nota del Quirinale - "i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei familiari dei militari caduti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, uno dei militari morti era di stanza a Verona

VeronaSera è in caricamento