menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Acquistavano merce di valore con assegni falsi: truffato un veronese

Il trio è stato denunciato dai carabinieri di Castelfranco Veneto (provincia di Treviso) per truffa in concorso: si tratta di tre uomini di 30, 27 e 35 anni, tutti pregiudicati per reati simili e originari del napoletano

Anche un 51enne di Zevio sarebbe stato raggirato dal trio che, nelle scorse ore, è stato denunciato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Castelfranco Veneto per truffa in concorso. 
Come riporta TrevisoToday, si tratta di tre uomini di 30, 27 e 35 anni, tutti pregiudicati per reati simili e originari del napoletano. Secondo gli inquirenti, i tre sarebbero i componenti di una banda di truffatori-trasfertisti, che rispondeva ad inserzioni pubblicate sul web (su siti di compravendita come Subito.it o altri) in cui venivano venduti oggetti di pregio come orologi, vini o whiskey, e andavano poi a ritirare la merce, utilizzando un'auto noleggiata e consegnando assegni completamente falsi ai venditori.

I militari, in servizio in borghese, hanno fermato il terzetto che viaggiava su una Fiat 500 L: a bordo del veicolo è stato trovato materiale per un valore di circa 40mila euro che risulterebbe essere frutto di altrettante truffe. Gli investigatori sarebbero riusciti velocemente a ricostruire la provenienza degli oggetti: si tratta di un Rolex, del valore di 6500 euro, venduto da un 22enne di Asolo, varie bottiglie di vino di whiskey e bottiglie di vino di pregio, per un valore di 14mila euro, e infine un altro Rolex (del valore sempre di 6.500 euro) che era stato ottenuto da un 51enne di Zevio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento