rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità Legnago / SS434

Transpolesana, la manutenzione dei sovrappassi passerà sotto Anas

«Fino ad oggi Anas ha sempre tenuto monitorato lo stato di salute dei manufatti, ma grazie a questa intesa sarà più semplice intervenire in caso di danneggiamenti o incidenti», ha spiegato l'assessore regionale Elisa De Berti

Tutti i sovrappassi che scavalcano la Strada Statale 434 “Transpolesana” passeranno a breve sotto il controllo di Anas.

L’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, ha comunicato che si sta definendo in questi giorni un accordo tra Anas e i Comuni nel cui territorio insistono dei viadotti che scavalcano la “Transpolesana”, al fine di garantire una manutenzione uniforme e ordinata di tutti i 40 manufatti posti lungo il tracciato: ai due già di proprietà di Anas e ai tre in gestione ad Autostrade, se ne aggiungeranno altri 35.

L’accordo è stato raggiunto nel corso di un incontro tra l’assessore, i rappresentanti di Anas e i sindaci dei Comuni attraversati dalla Statale 434.

«Un accordo che abbiamo fortemente voluto – afferma De Berti – per mettere ordine alle questioni legate alla manutenzione dei viadotti, definendo chiaramente ruoli e responsabilità».

In base al contratto, ad Anas spetterà la manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti strutturali portanti dei sovrappassi, tra cui fondazioni, opere di elevazione e apparecchi di appoggio. Agli Enti proprietari della viabilità sottostante resterà invece la manutenzione delle rampe di accesso, la predisposizione delle diverse segnaletiche, l’arredo del sovrappasso e via dicendo.

«Fino ad oggi Anas ha sempre tenuto monitorato lo stato di salute dei manufatti – ha ricordato De Berti –, ma grazie a questa intesa sarà più semplice intervenire in caso di danneggiamenti o incidenti».

Gli Enti con i quali Anas stipulerà l’accordo sono: le Province di Verona e di Rovigo, i Comuni di San Giovanni Lupatoto, Zevio, Oppeano, Isola Rizza, Roverchiara, Legnago, Villa Bartolomea, Castagnaro, Badia Polesine, Canda, San Bellino, Fratta Polesine, Arquà Polesine.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Transpolesana, la manutenzione dei sovrappassi passerà sotto Anas

VeronaSera è in caricamento