Parcheggi blu tornano a pagamento a Verona. Ztl ancora a orario allargato

La sosta a pagamento tornerà attiva da lunedì prossimo, 25 maggio, mentre la Zona a traffico limitata continuerà ad avere orari più ampi fino alla fine del mese

Foto di repertorio

«Ogni giorno si fa un passo avanti e si aggiunge un tassello verso il graduale ritorno alla normalità. Con la ripresa di tutte le attività e dei movimenti, decade la ragione che ci aveva portato alla gratuità dei parcheggi a pagamento». Con queste parole l'assessore al traffico del Comune di Verona Luca Zanotto ha di fatto annunciato che da lunedì prossimo, 25 maggio, i parcheggi blu del capoluogo non saranno più gratuiti. Si tornerà dunque regolarmente a pagare per poter lasciare l'auto sugli stalli blu di tutta la città.

E una seconda importante novità in vista della settimana prossima è la proroga dell'ordinanza che estende, fino a domenica 31 maggio, le finestre di accesso alla Zona a traffico limitato (Ztl) del centro storico veronese. In aggiunta alle fasce orarie normalmente vigenti, si potrà transitare all'interno della Ztl, ogni giorno della settimana, anche dalle 13.30 alle 14.30 e dalle 16 alle 22, per raggiungere gli esercizi che vendono cibo da asporto. «Abbiamo prorogato la possibilità di accesso straordinario alla Ztl - ha detto l’assessore Zanotto - per favorire quei locali che fanno servizio di cibo da asporto. Siccome non tutti gli esercizi hanno riaperto subito o hanno già allestito il plateatico, il take away continua ad essere per loro una parte importante dell'attività. Proprio perché questa era un'agevolazione pensata per accompagnare bar e ristoranti in questa fase di passaggio, rendendo più facile il ritorno alla normalità, abbiamo deciso di mantenere per un'altra settimana gli orari di apertura straordinaria della Ztl».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • La zona arancione che in Veneto durerà almeno fino al 15 gennaio spiegata semplice

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Rt del Veneto «sfiora» il valore 1, ma la Regione finisce comunque in zona arancione, perché?

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

Torna su
VeronaSera è in caricamento