Paratie per "difendere" Verona dalla piena dell'Adige, il sindaco: «State lontani dagli argini»

Il primo cittadino di Verona Federico Sboarina, consiglia ai cittadini di tenersi a debita distanza dal fiume: «Nella notte abbiamo allertato tutte le squadre di Protezione civile e messo le paratie in via precauzionale, anche se non c'era nessun allarme»

La posa delle paratie a Verona ad opera della Protezione Civile

Verona è in allerta per la piena dell'Adige, il cui passaggio era atteso per l'ora di mezzogiorno del 31 agosto, come hanno comunicato da Palazzo Barbieri. Durante la notte, fino alle 6.30 di lunedì mattina, sono state disposte lungo gli argini le paratie e tutte le squadre della Protezione civile sono state allertate come disposto a livello regionale. Il fiume si aggirava sul metro e 66 centimetri di altezza, ben sotto la portata registrata nel 2018 durante gli ultimi allagamenti.

Posa paratie 2-2

«Le piogge che, negli ultimi giorni, sono cadute in Trentino hanno aumentato notevolmente il livello dell'Adige - spiega il sindaco -, per questo nella notte abbiamo allertato tutte le squadre di Protezione civile e messo le paratie in via precauzionale, anche se non c'era nessun allarme. Invito comunque i cittadini e i curiosi a rimanere lontani dagli argini, restando a distanza di sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend da 4 all'8 dicembre 2020

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento