menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mensa del Rifugio2 della Ronda della Carità di Verona

La mensa del Rifugio2 della Ronda della Carità di Verona

Rifugio più accogliente per la Ronda della Carità grazie a Leroy Merlin

L'azienda ha scelto il progetto di restyling del Rifugio2 per il "Bricolage del Cuore 2019"

«A volte i miracoli succedono». Così il presidente della Ronda della Carità Antonio Aldrighetti ha ringraziato Leroy Merlin per aver scelto il progetto di restyling del Rifugio2 per il "Bricolage del Cuore 2019".

Il nuovo Rifugio2 è stato inaugurato mercoledì, 4 settembre. Si tratta della mensa che ogni sera serve pasti alle persone senza dimora di Verona. Uno spazio che è stato riqualificato nelle aree di somministrazione dei cibi e di distribuzione del vestiario, creando un ambiente che va al di là della mensa, aggiungendo un luogo di socializzazione con divano e libreria con libri in book crossing, un luogo ludico con calcio balilla e ping pong e uno dedicato alle attività di barbiere di strada che si svolge due domeniche al mese. Ed oltre a questo è stato creato un nuovo bagno con doccia.

QUI IL VIDEO DELL'INAUGURAZIONE

Si sono incrociate la determinazione e la buona volontà di Leroy Merlin - ha detto Aldrighetti - che ha messo a disposizione le risorse e le tante ore di lavoro dei collaboratori, assieme all'impegno dei volontari dell'associazione che hanno permesso di trasformare una mensa in un luogo ancor più accogliente per le persone senza dimora: un luogo che vorremmo fosse utilizzato ancor di più specialmente nella stagione fredda per far sì che diventi un luogo di incontro e di contaminazione con la cittadinanza.

«Ogni anno realizziamo un progetto del "Bricolage del Cuore" - ha spiegato Antonia Lauretti, responsabile dei progetti di responsabilità sociale di Leroy Merlin Verona - C'è una grande ricerca per scegliere a quale progetto dedicare risorse, materiale e tempo che per noi è preziosissimo. Lo facciamo per star vicino alla comunità, aiutando le associazioni che si impegnano sul territorio. E quest'anno abbiamo messo molta più passione e impegno rispetto ai precedenti».

«Ogni anno vengono vagliati molti progetti di realtà sociali presenti sul territorio - ha spiegato Emanuela Camon, responsabile delle relazioni con i clienti di Leroy Merlin - Si valutano molti aspetti tra cui quello di poter dare una svolta reale e concreta nel giro dei pochi giorni che possiamo mettere a disposizione: cerchiamo di identificare un progetto dove il nostro impegno possa fare la differenza».

«La svolta l'avete data ed è evidente - ha proseguito Aldrighetti - e si traduce in un incremento del servizio che riusciremo a dare: per gente che vive in strada, arrivare alla sera, potersi sedere a un tavolo, mangiare un piatto di pasta in un ambiente confortevole e accogliente, come è diventato il Rifugio2, poter leggere, conversare, e giocare, sicuramente aggiunge una qualità enorme al servizio che noi diamo. Capiamo anche noi che le richieste sono tantissime e che spesso le istituzioni non riescono a soddisfare tutti i bisogni, ma siamo convinti che noi non possiamo sostituirci, ma possiamo cercare di dare una maggiore dignità alla vita a queste persone che nella comunità ci sono, che esistono e che sono "invisibili" perché non li vediamo, o non vogliamo vederli. In una città dove non si muore di fame e di freddo, il beneficio è per tutta la comunità. Ci sentiamo fortunati che avete scelto il nostro progetto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento