Presentazione di «NazItalia», Forza Nuova vuole querelare Berizzi

Forza Nuova Verona e CasaPound Verona sembra che non vogliano ostacolare l'evento organizzato in Sala Lucchi; ma la prima vuole portare l'autore del libro in tribunale, mentre la seconda ha organizzato un contro-evento

«NazItalia», il libro di Paolo Berizzi

Dopo insulti, minacce e solidarietà, scontri politici e una petizione per impedirla o al limite spostarla, la presentazione del libro «NazItalia» del giornalista Paolo Berizzi è ormai arrivata. Si terrà domani, 26 giugno, alle 20.45, nella sala Lucchi di piazzale Olimpia a Verona, con gli interventi dell'autore, di Guido Papalia e del writer Pier Paolo Spinazzè, alias Cibo, con la moderazione di Lorenza Costantino e la partecipazione anche del direttore di Repubblica Carlo Verdelli.
L'invito a partecipare è stato ripetuto dallo stesso Berizzi sabato scorso, 22 giugno, durante il programma di La 7 Otto e Mezzo e anche sui social.

berizzi-tweet-nazitalia-2

Parole, quelle di Berizzi, che hanno fatto scattare la reazione di Forza Nuova Verona, che attraverso il suo segretario provinciale Pietro Amedeo ha rivendicato «il diritto di esprimere dissenso nei confronti di chiunque infanghi il nome di Verona» e si è dichiarata «al fianco di tutti i cittadini che si sentono continuamente offesi dal turpiloquio e dall'odio politico di personaggi in cerca di notorietà come Paolo Berizzi».

A Paolo Berizzi diciamo di stare tranquillo - ha proseguito Amedeo - Non vedrà nemmeno l'ombra di una nostra bandiera quando andrà a pubblicizzare il suo brutto libro nero. Ci vedremo piuttosto nel luogo che più si addice a chi troppo spesso percorre la strada della diffamazione o della calunnia, il tribunale. Forza Nuova Verona non è più disposta a tollerare espressioni ed interventi diffamatori nei confronti di chi legittimamente fa attività politica in un movimento politico che fino a prova contraria non è nazi-fascista e partecipa regolarmente a tutte le competizioni politiche. Per questo ho già dato mandato ai nostri legali di depositare in Procura una denuncia querela.

Diversa è invece la risposta di CasaPound Verona che nella stessa sala in cui si terrà la presentazione di «NazItalia» questa sera alle 21 organizza una conferenza sulla legge Scelba, sul decreto Mancino e sul Daspo. CasaPound ha dichiarato «di non temere in alcun modo il confronto con coloro che sono portatori di idee contrarie. Pertanto, non chiediamo la revoca della sala Lucchi concessa a Berizzi».

Sembra dunque che Forza Nuova e CasaPound non vogliano ostacolare la presentazione di domani sera, ma questo potrebbe non bastare per tenere a bada tutti. Luca Castellini, dirigente nazionale e coordinatore di Forza Nuova per il Nord Italia, ha scritto su Facebook: «Vigileremo e difenderemo ciò che più amiamo: i nostri simboli e i nostri luoghi più cari, Memorial Garden in primis», dando appuntamento ai tifosi dell'Hellas Verona della Curva Sud per domani sera alle 20, sotto la curva del Bentegodi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento