rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Sport, arte e inclusione: il programma de La Grande Sfida On Tour

La manifestazione fa tappa a Colognola ai Colli e Verona, anche con la campagna "Anch’io sono capace!! Negozi senza barriere" che inserirà ragazzi e ragazze con disabilità nei negozi e alla Sagra dei Bisi

Cultura, sport, arti e dialogo nel segno dell'inclusione. Da oggi al 20 maggio torna La Grande Sfida On Tour, manifestazione che in questa settimana coinvolge i Comuni di Verona e Colognola ai Colli.

Ieri, nella sede dell'Ulss 9 Scaligera a Verona, è stata presentata l'edizione numero 28 dell'evento che quest'anno ha come tema: «Abbiamo bisogno di noi!». La Grande Sfida, infatti, intende stimolare l'incontro delle diversità anche attraverso la campagna "Anch’io sono capace!! Negozi senza barriere" e attraverso una serie di eventi-incontri che coinvolgeranno le scuole, le associazioni sportive, culturali, artistiche ed educative, le parrocchie, i negozianti e gli ambulanti, oltre ai servizi socio-educativi.

Fino a venerdì 19 maggio, grazie ad "Anch’io sono capace! - Negozi senza barriere" persone con disabilità saranno inserite all'interno dei negozi di Verona e Colognola ai Colli. Verranno coinvolti 103 ragazzi e ragazze all’interno di oltre 50 realtà commerciali presenti sul territorio. Inoltre, mercoledì 17 maggio, le persone con disabilità saranno al mercato di Piazza delle Erbe, dove si terrà l'evento "Di Tutti i Colori", in cui 15 centri diurni esporranno i propri lavori artigianali.
Le mattinate di giovedì 18 e venerdì 19 maggio saranno dedicate all’ascolto dei lavori delle scuole sulle barriere e sulle facilitazioni nelle diverse frazioni di Colognola Venerdì. E venerdì sera, alle 21, al Palasport di Colognola ai Colli, spettacolo con danze e musica in collaborazione con le associazioni artistiche del paese.
Sabato 20 maggio, sempre nell'area del Palazzetto dello Sport di Colognola ai Colli, alle 14.15 ci sarà una staffetta con le associazioni partendo dalle frazioni limitrofe; alle 14.30 una sfilata tra le vie del paese con la banda; alle 15 sport, giochi ed espressioni artistiche con le associazioni sportive e culturali del territori e di volontariato del paese; dalle 15.15, mostra dei lavori prodotti dalle scuole; alle 17.15 le premiazioni e alle 18 una messa in Corte Fasoli (accanto a Villa Aquadevita) con la collaborazione dei gruppi giovanili delle parrocchie.

Il 27 e il 28 maggio saranno poi i giorni de "La grande Sfida International" a Verona. Atleti provenienti da diverse nazioni europee saranno ospitati nel capoluogo. E quest’anno per la prima volta parteciperà un gruppo dall’Albania. Sabato 27, nelle principali piazze del centro di Verona, ci saranno performance artistiche mentre nelle piscine si organizzeranno delle gare di nuovo. Domenica 28 maggio, al mattino ci sarà un convegno all'auditorium della Gran Guardia e al pomeriggio giochi e sport in Piazza Bra.

La Grande Sfida Onlus ha il sostegno delle amministrazioni comunali di Verona e Colognola ai Colli, oltre a quello dell'Ulss 9 Scaligera. Raffaele Grottola, direttore dei servizi socio-sanitari dell'Ulss ha dichiarato durante la presentazione: «Erogare servizi nel settore socio-sanitario è tra i doveri dell'Ulss. È un’attività necessaria ma serve soprattutto creare nel nostro Paese la cultura della solidarietà, e tutto questo insieme agli amministratori dei nostri Comuni e agli enti del terzo settore, tra cui rientra a pieno titolo La Grande Sfida».
Roberto Nicolis, presidente della onlus La Grande Sfida ha aggiungo: «Abbiamo un bisogno profondo di sentirci appartenenti ad un "noi" che ci comprenda, dove il destino del singolo è legato a quello di tutti gli altri, di un elemento che avvolga e contempli le diversità. Il noi è fragile perché ha bisogno di tutti; è forte perché è costituito da tutti; è difficile perché ci chiede di aprirci, è affascinante perché ci completa. La Grande Sfida è questa: a mettere insieme i mondi vitali, le realtà pulsanti di un paese, di una città non sono le persone più forti, ma quelle più vulnerabili. È la forza della fragilità che ha il potere di far incontrare le persone attraverso la condivisione delle passioni per lo sport, l'arte, il lavoro, le relazioni e la dimensione spirituale».
«La disabilità è una delle competenze e delle deleghe che il Comune ha affidato all’Ulss 9 e lavoriamo in stretta connessione - ha dichiarato Luisa Ceni, assessora alle politiche sociali di Verona - L’anno scorso, in occasione della Grande Sfida, abbiamo inserito alcuni ragazzi negli assessorati e nello staff del sindaco. Ripeteremo questa esperienza. Cerchiamo di far sì che emergano le capacità delle persone coinvolte; non intendiamo "parcheggiare" nessuno ma valorizzare le capacità di ciascuno».
E Giovanna Piubello, sindaco di Colognola ai Colli ha concluso dicendo: «Siamo felici di ospitare La Grande Sfida all’interno della tradizionale Sagra dei Bisi. Anche i negozianti hanno accolto con favore la campagna "Anch’io sono capace!!". Sarà una festa inclusiva: i ragazzi della Grande Sfida saranno parte integrante della Sagra dei Bisi, la manifestazione che celebra il nostro legume tipico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, arte e inclusione: il programma de La Grande Sfida On Tour

VeronaSera è in caricamento