Attualità Centro storico / Via Franceschine

In fase di formazione i 142 navigator assegnati ai centri per l'impiego veneti

L'assessore regionale al lavoro e alla formazione Elena Donazzan li ha subito "battezzati": «Il Veneto ha le politiche per il lavoro con i più alti standard qualitativi, e vogliamo mantenerli tali»

Incontro con i 142 navigator veneti

Si è svolta a Mestre la prima tappa del processo di formazione attraverso il quale Veneto Lavoro ha accolto i navigator assegnati al Veneto. Sono 142 e il loro compito sarà quello di affiancare gli operatori pubblici dei servizi per il lavoro nella gestione delle attività legate al reddito di cittadinanza.
Presente all'incontro, l'assessore regionale al lavoro e alla formazione del Veneto Elena Donazzan. «Il Veneto ha le politiche per il lavoro con i più alti standard qualitativi, e vogliamo mantenerli tali - ha salutato l'assessore Donazzan - I navigator sono una sperimentazione con l'obiettivo sulla carta di rafforzare le politiche sul territorio che dovranno necessariamente incardinarsi ed adeguarsi alle esigenze operative dei centri per l'impiego».

Il piano, di durata triennale, è volto a garantire su tutto il territorio nazionale e a tutti i cittadini una serie di prestazioni di base nelle fasi di accoglienza, orientamento, formazione e avviamento al lavoro. Nello specifico, i navigator del Veneto si occuperanno di affiancare e supportare i centri per l'impiego nelle diverse fasi previste dal reddito di cittadinanza e nella definzione del piano personalizzato, oltre che nella valorizzazione di tutte le opportunità offerte dai servizi nel territorio e nell'attività di raccordo con il sistema delle imprese e di rapporto con i Comuni per il Patto di Inclusione.
«Molte sono le aspettative e altrettante le criticità per un sistema calato dall'alto e con selezioni che hanno portato ad una evidente eterogeneità dei soggetti navigator - ha continuato l'assessore - Faremo molta formazione per provare ad allineare le competenze dei navigator».

Nelle prossime settimane i navigator continueranno a svolgere attività di formazione nelle diverse province del Veneto sugli strumenti di base per la presa in carico degli utenti dei centri per l'impiego e per la gestione dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro.
A settembre si svolgerà la seconda fase del progetto formativo, che prevede attività di "training on the job" e di affiancamento individuale all'interno dei centri per l'impiego, nonché il monitoraggio degli apprendimenti acquisiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fase di formazione i 142 navigator assegnati ai centri per l'impiego veneti

VeronaSera è in caricamento