Attualità Centro storico / Via del Pontiere

Cinquemila alpini veronesi verso l'adunata nazionale per il Centenario

Circa 60 pullman di Penne nere partiranno verso Milano per la manifestazione che si terrà da venerdì a domenica, dove sfileranno anche decine di sindaci degli oltre 90 comuni della provincia scaligera

Gli alpini veronesi all'adunata nazionale di Trento

Quello dell’Adunata Nazionale è un richiamo forte a cui ciascun alpino non può e non vuole sottrarsi. E infatti gli alpini veronesi, in queste ore, si stanno preparando a raggiungere Milano, città che da venerdì a domenica ospiterà l’Adunata Nazionale 2019. Ed è un’Adunata dal significato particolare in quanto celebra il Centenario dell’Associazione Nazionale Alpini, fondata proprio nel capoluogo lombardo nel luglio del 1919.

«La sezione veronese partirà con ogni mezzo possibile per ritrovare a Milano i vecchi amici e consolidare i principi associativi radicati in ciascuno di noi», esorta il presidente dell’ANA Verona Luciano Bertagnoli, che sarà a Milano già da venerdì. Insieme a lui, si stima, oltre 5mila alpini provenienti dal Veronese. Sono circa 60, infatti, i pullman che partiranno alla volta della città metropolitana, insieme a un centinaio di camper. In centinaia, inoltre, partiranno con i mezzi propri mentre altri ancora sceglieranno il treno, grazie alla convenzione speciale studiata e offerta per l’Adunata che prevede biglietto di andata e ritorno su rotaia – metropolitana inclusa – a 10 euro.

Adunata Nazionale Trento 2019-2

Milano è dunque pronta ad accogliere le circa 400mila persone attese per una tre giorni cadenzata da numerosi eventi che vedrà il proprio apice domenica con la sfilata, per l’intera giornata, degli 80mila alpini. La sezione veronese, il cui raduno è fissato dalle 12.30 in viale Bianca Maria, partirà indicativamente intorno alle 14. E insieme agli alpini sfileranno anche decine di sindaci degli oltre 90 comuni del Veronese. Per il capoluogo, hanno annunciato la propria partecipazione il sindaco Federico Sboarina e l’assessore al Decentramento Marco Padovani che l’anno scorso, per l’Adunata 2018, era partito alla volta di Trento a piedi dalla scalinata di Palazzo Barbieri, munito semplicemente di un paio di comode scarpe da montagna e uno zaino capiente.

In un programma davvero molto ricco, i momenti più significativi iniziano già venerdì con la cerimonia dell’alzabandiera, l’inaugurazione della Cittadella degli alpini e la sfilata della Bandiera di guerra del 5° Alpini. Momento clou di sabato è invece la Messa in suffragio di tutti i Caduti, che verrà celebrata in Duomo. Sono però decine gli appuntamenti culturali collaterali alla grande manifestazione Alpina, tanto che l’organizzazione ha deciso di redigere una apposita pubblicazione che racchiude il dove e quando di mostre, esposizioni ed esibizioni di cori e fanfare. L’opuscolo, fresco di stampa, raccoglie in 20 pagine il fitto calendario di mostre, esposizioni, cori e concerti approntato per la grande manifestazione. Il libretto nasce come appendice culturale alla Guida all’Adunata, già in distribuzione già da inizio aprile. Redatta all’ultimo proprio per poter accogliere tutti gli eventi culturali, è uno strumento attendibile e aggiornato su tutti gli appuntamenti che esprimono la vera identità Alpina attraverso canti, musiche, fotografie, disegni, reperti storici, visite speciali e tanto altro. La pubblicazione, così come già la Guida all’Adunata, è disponibile gratuitamente nella sede del COA-Comitato Organizzatore Adunata, la sede nazionale Ana, gli ATM point, le biglietterie Trenord e gli spazi di Regione Lombardia a Milano.

Adunata Nazionale Trento - primo a dx presidente Bertagnoli-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquemila alpini veronesi verso l'adunata nazionale per il Centenario

VeronaSera è in caricamento