Carnevale veronese 2021, Venerdì Gnocolar spostato al 7 maggio

Valerio Corradi, presidente del Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco: «La programmazione, anche quest'anno, garantisce la realizzazione di tutti i tradizionali eventi collegati al carnevale, con qualche novità»

 

Il Carnevale di Verona si farà anche nel 2021, ma con la grande festa del venerdì gnocolar posticipata dal 12 febbraio al 7 maggio ed un ampio programma di eventi a partire dall'11 aprile. Una proposta alternativa, che punta a realizzare la consueta e amata sfilata dei carri per le vie del centro storico del capoluogo, nonostante le incertezze collegate alla pandemia.

IL PROGRAMMA DEL 491ESIMO BACANAL DEL GNOCO

Primo appuntamento previsto per le 11 dell'11 aprire: la cerimonia della posa della statua del Papà del Gnoco. Sabato 24 aprile, alle 17, le maschere si ritroveranno alla Basilica di San Zeno per la consueta santa messa. Da sabato 1 maggio a domenica 10 maggio, in Piazza San Zeno sarà allestito il Villaggio del Carnevale, dove, domenica 2 maggio, dalle 8 alle 23, sarà effettuata l'elezione del 491esimo Papà del Gnoco. Lunedì 3 maggio, alle 19.30, incoronazione del Sire del Carnevale alla Gran Guardia.
Il 7 maggio, con la tradizionale sfilata di carri, Verona festeggerà per le vie cittadine il venerdì gnocolar. Nella mattinata, Papà del Gnoco, accompagnato dalle principali maschere della tradizione, si incontrerà con presidente della Provincia, prefetto e sindaco di Verona. Dalle 13.45, con avvio da Corso Porta Nuova, partenza del corteo.
Domenica 9 maggio, alle 14, cavalcata storica di Can Francesco della Scala. Martedì 11 maggio, alle 19.30, ultimo di carnevale con festa in maschera in Gran Guardia. La sfilata notturna dei carri, invece, si terrà sabato 29 maggio, a partire dalle 20. Sabato 11 settembre, alle 19.30 in Piazza San Zeno, evento di chiusura del Carnevale con il Maccheronicum convivio Gnocolarum.

L'ALBUM DI FIGURINE

La novità di quest'anno è la distribuzione dell’album del carnevale "Veronesi Tutti Mati". Realizzato con una struttura simile ai famosi album delle figurine, tanto amati dai giovani di ieri e di oggi, l'album conterrà una particolareggiata descrizione delle origini della tradizione del Carnevale, con la presentazione dei suoi costumi e personaggi più rappresentativi. Inoltre, come simbolo delle difficoltà vissute nell’anno appena passato e le tante speranze per il futuro, in occasione del Carnevale 2021 sarà realizzata una speciale miniatura, di cica 40 centimetri, del Papà del Gnoco.

I COMMENTI DURANTE LE PRESENTAZIONE

«L'obiettivo è quello di non saltare l’anno - ha sottolineato l'assessore al turismo di Verona Francesca Toffali - perché venga data l'opportunità di garantire, anche in un contesto di difficoltà, la continuità del Carnevale Veronese, fra le più antiche tradizioni popolari italiane e la cui maschera è la più vecchia d'Italia. Sarebbe un peccato non sostenerne la realizzazione anche nel 2021. Il suo svolgimento è il segale di una ritrovata normalità. La speranza è che si riprenda quanto prima tutte le nostre normali attività, per superare definitivamente questo lungo periodo di incertezza. Sarà un’edizione per molti aspetti rinnovata che, per la prima volta, non rispetterà le tradizionali tempistiche temporali. La stagione carnevalesca di quest’anno, infatti, si svolgerà in piena primavera, fra i mesi di aprile e maggio. Una nuova sfida che l'amministrazione sostiene con grande forza e convinzione».
«Il Carnevale popolare veronese non si ferma - ha aggiunto Valerio Corradi, presidente del Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco - Si tratta di una delle nostre più importanti tradizioni, che vogliamo resti un grande appuntamento di festa e spensieratezza per tutti. Per questo ci siamo impegnati nella stesura di una programmazione che, anche per quest’anno, garantisca la realizzazione di tutti i tradizionali eventi collegati al Carnevale, con qualche novità. Un impegno che vogliamo mantenere e per il quale i comitati carnevaleschi veronesi stanno lavorando tutti insieme, con la massima volontà ed entusiasmo».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento