Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Borgo Trento / Piazza Vittorio Veneto

Hellas Verona - Lazio, le probabili formazioni | Mandorlini convoca Hallfredsson

Il centrocampista islandese torna a disposizione del tecnico ravennate dopo l'infortunio e si accomoderà quindi in panchina. La linea mediana gialloblu infatti dovrebbe essere la stessa della sfida di San Siro contro l'Inter

Sul terreno di gioco dello stadio Bentegodi, alle ore 15 di domenica 27 settembre, andrà in scena il match tra Hellas Verona e Lazio, valido per la quinta giornata del campionato di Serie A. 

Tirato un sospiro di sollievo per le condizioni di Pazzini, che comunque non sarà della partita, Mandorlini è ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale e la sconfitta subita a San Siro contro l'Inter, per quanto immeritata, ha messo i gialloblu in una posizione di classifica che non fa dormire sonni tranquilli alla dirigenza. Il match contro i laziali quindi potrebbe diventare un punto di svolta alla formazione gialloblu. 
Definire altalenante l'inizio di campionato della squadra di Pioli è quasi riduttivo. Se l'anno scorso i biancocelesti hanno chiuso il campionato con rinnovate ambizioni per il futuro, le prime giornate di questa stagione gli hanno visti conquistare tre vittorie ma anche incassare 9 reti nelle due sconfitte subite per mano di Chievo e Napoli. Il tecnico quindi è chiamato a dare stabilità ad una situazione che può apparire preoccupante. 

I PRECEDENTI - Per 20 volte le due formazioni si sono scontrare sul terreno del Bentegodi e il bilancio delle sfide vede i gialloblu in netto vantaggio. I padroni di casa infatti si sono imposti sugli ospiti in 9 occasioni, mentre le sono solamente 2 le vittorie laziali. Nella passata stagione la sfida terminò con il risultato di 1-1 grazie alle reti di Lulic e Toni. 

QUI HELLAS VERONA - "Un commento sulla situazione dell’infermeria? Bisogna valutare caso per caso, purtroppo quelli del reparto offensivo sono traumi di gioco dati da contrasti durante le partite, anche queste sono cose che fanno parte del gioco. Non mi piace parlare di momento difficile, ma di emergenza, è in questi momenti che il gruppo si compatta e cresce. Con la Lazio sarà dura, loro in questo momento non sono costanti, ma possono vincere con tutti. Non so che partita ne uscirà, dobbiamo essere una squadra, dobbiamo aiutarci l’un l’altro. Siamo molto anche se abbiamo ottenuto solo 3 pareggi, i risultati arriveranno. Se ricorreremo ancora al 3-5-2? L’atteggiamento è più importante dei moduli, quello messi in campo con l’Inter è un’alternativa che abbiamo fatto, abbiamo avuto un buon riscontro con una squadra importante, magari lo riproporremo in futuro. In questo momento il nostro riferimento è Juanito Gomez, è un calciatore intelligente ed equilibrato. Bianchetti o Helander insieme a Moras? Matteo e Filip hanno dato molte garanzie, possono giocare tutti e tre insieme, perché no? Vediamo domani. Hallfredsson? Questa settimana si è allenato con noi, molto dipenderà da lui, i tre centrocampisti sono quelli di Milano". Mandorlini non si fida del momento fatto di alti e bassi della Lazio e l'emergenza in infermeria di certo non placa i suoi dubbi. Fares, Toni, Marquez, Ionita, Romulo, Pazzini e Siligardi non sono stati convocati per la partita a causa dei rispettivi infortuni, mentre Hallfrdsson si accomoderà in panchina. È probabile che il tecnico proponga un 3-5-2 con Gomez e Jankovic in attacco e una difesa composta da Bianchetti, Moras e Helander. 

QUI LAZIO - "Biglia è recuperato, credo possa giocare dal primo minuto. E' importante sotto tanti punti vista, tattico, tecnico e dell'esperienza in campo. Voglio una squadra che dia il massimo perché dobbiamo trovare costanza di rendimento. Abbiamo vinto una gara difficile nel turno infrasettimanale come sarà quella di domani. Il nostro rimane un momento difficile. La fame fa la differenza in ogni partita. So che il Verona ha assenze importanti, ma anche che in casa hanno centrato risultati importanti. Sono una squadra che lotta e crea molto. Dovremo mettere in campo una prestazione umile e di rispetto. Difficoltà in trasferta? È mancata solidità tattica e mentale. Abbiamo lavorato e mi aspetto passi in avanti importanti". Pioli pretende un salto di qualità dalla sua formazione e il rientro del centrocampista argentino potrebbe dare un qualcosa in più ai laziali. Konko, Klose, De Vrij, Morrison, Candreva e Matri, non dovrebbero essere della partita, quindi il tecnici si affida in attacco a Djordjevic, sostenuto alle spalle dal terzetto composto da Lulic, Savic e Felipe Anderson, mentre la linea media sarò composta probabilmente da Biglia e Parolo. 

ARBITRO - Piero Giacomelli di Trieste. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Lazio, le probabili formazioni | Mandorlini convoca Hallfredsson

VeronaSera è in caricamento