Livorno Calcio ad un passo dal fallimento, anche a causa di CereaBanca

La banca di credito cooperativo veronese si sarebbe impegnata a versare una quota della fideiussione che avrebbe sistemato il club toscano, ma i soldi non si sono mai visti

Tifoseria del Livorno (Foto di repertorio)

Il Livorno Calcio è a un passo dal fallimento e in parte la responsabilità potrebbe essere veronese. In un'intervista a Nicola Vanni e Riccardo Campopiano, pubblicata su Livorno Today, il presidente del club toscano Rosettano Navarra ha annunciato di voler convocare per il prossimo 23 ottobre l'assemblea dei soci a cui presenterà la situazione economica e «visto che non ci sono le condizioni per andare avanti - ha detto - porterò i libri in tribunale».

La Lega Calcio aveva, infatti, imposto delle scadenze per la presentazione di una fideiussione bancaria di circa un milione di euro, soldi che avrebbero permesso al Livorno di sistemarsi per proseguire il campionato di Serie C e per tesserare i giocatori acquistati durante il calciomercato. Giocatori che ora potrebbero anche ritenersi liberi di trovare una nuova sistemazione. Le scadenze della Lega, però, non sono state rispettate e per venire incontro alla società amaranto sono state concesse delle proroghe. Ma di fronte all'ennesimo ritardo nella presentazione di una importante quota, Navarra si è detto stanco ed intenzionato a tirarsi indietro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La quota mancante ammonterebbe a circa 650mila, soldi che si sarebbe impegnata a pagare una banca di credito cooperativo veronese, la CereaBanca. Questo impegno, però, pare non sia stato rispettato lunedì scorso, 12 ottobre, quando scadeva l'ultimatum della Lega, poi prorogato a ieri. E comunque, anche ieri questa quota è venuta a mancare. Ora è stata concessa un'ulteriore scadenza, ma se anche CereaBanca dovesse farsi avanti con i suoi 650mila euro, potrebbe essere Navarra a decidere di non aprire più il portafoglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Usa foto di un 15enne morto per adescare 13enne. Scoperto da Le Iene

  • Neonato abbandonato a notte fonda sul ciglio della strada a Verona

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento