Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Trento non sbaglia quasi nulla. Calzedonia eliminata dai playoff scudetto

Verona nel giro di pochi giorni ha dovuto salutare la finale di Coppa Cev a Ankara e la semifinale del campionato italiano a Trento. E coach Grbic rende merito agli avversari

Dopo l'eliminazione dalla Cev, la Calzedonia Verona deve arrestare anche la corsa per lo scudetto. Ai gialloblu è mancato un set per raggiungere la finale della competizione europea, mentre nei playoff del campionato italiano sono riusciti a vincere contro Trento solo in gara 2, ma ieri, 24 marzo, nella decisiva terza gara contro la Diatec Trentino hanno perso per 3-0.

L'inizio del match è favorevole a Verona, costretta a giocarsi in trasferta il passaggio alle semifinali scudetto. Trento si riporta in parità sul 5-5 e poi il sorpasso avviene sul 9-8. I locali hanno trovato il ritmo giusto e non bastano i timeout del coach della Calzedonia Nikola Grbic per romperlo. I veronesi provano in due occasioni a recuperare svantaggi anche di 5 punti ma non riescono mai a riequilibrare il punteggio. Il primo set si chiude con un ace di Kovacevic sul 25-20. Nel secondo parziale, i locali partono con un buon 4-0 e restano in vantaggio fino al 21-21, con la Calzedonia brava ad approfittare di un piccolo svarione dei trentini. La Diatec capisce che non può permettersi distrazioni e non se le concede più. Il set si chiude 25-22. I cambi tra il secondo e il terzo set non modificano il volto alla partita. Il terzo set rimane incerto fino all'8-7, poi un break di quattro punti di Trento chiude in sostanza la partita, perché la ricezione della Calzedonia non regge più l'urto dei colpi avversari. L'ultimo set finisce 25-15 e ai veronesi non resta che fare i complimenti agli avversari.

Va reso il merito agli avversari - ha detto Grbic - Trento ha giocato una delle migliori partite dell'anno. Ha fatto cose straordinarie, noi abbiamo aperto bene la partita ma purtroppo abbiamo avuto poche occasioni di essere punto a punto e non le abbiamo sfruttate e lo abbiamo pagato. Nel secondo molto bravi a recuperare la situazione, ma anche la fortuna è stata dalla loro. Hanno meritato di andare in semifinale. Potevamo certo fare meglio in alcune occasioni, ma quando hai davanti chi gioca così bene e sbaglia quasi nulla, bisogna solo fare i complimenti.

Diatec Trentino-Calzedonia Verona 3-0

Diatec Trentino: Vettori 9, Lanza 15, Eder 4, Giannelli 2, Kovacevic 18, Kozamernik 5, De Pandis (L) ; Chiappa (L), Teppan, Zingel 1, Hoag 2. N.e. Cavuto e Partenio. All. Angelo Lorenzetti.

Calzedonia Verona: Birarelli, Spirito, Jaeschke 6, Pajenk 3, Stern 6, Maar 15, Pesaresi (L); Mengozzi 7, Manavi 2, Frigo, Marretta. N.e. Paolucci, Grozdanov, Magalini. All. Nikola Grbic.

Arbitri: Gnani di Ferrara e Saltalippi di Perugia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento non sbaglia quasi nulla. Calzedonia eliminata dai playoff scudetto

VeronaSera è in caricamento