menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Fonte foto: sito BluVolley)

(Fonte foto: sito BluVolley)

La Calzedonia è ancora viva. Trento battuta in gara 2 dei playoff scudetto

La vittoria è arrivata al tiebreak e ora i gialloblu potranno giocarsi l'accesso alle semifinali in casa dei trentini

La Calzedonia Verona ha vinto la prima partita da dentro o fuori, ma altri due match dello stesso tipo ora l'attendono. Ieri, 17 marzo, in un Agsm Forum scaldato da 3.800 spettatori, i gialloblu hanno vinto gara 2 dei quarti di finale dei playoff scudetto contro la Diatec Trentino. Sconfitta in gara 1, Verona si giocherà l'accesso alle semifinali a Trento. E in trasferta sarà anche l'altro scontro decisivo, contro i turchi di Ankara, valido per raggiungere la finale di Coppa Cev. Intanto, però, la Calzedonia si gode la vittoria al tiebreak conquistata ieri contro la Diatec.

L'allenatore Nikola Grbic schiera nel sestetto iniziale Spirito, Stern, Maar, Jaeschke, Mengozzi e Pajenk con Pesaresi libero. L'inizio sembra favorevole ai locali (7-5), ma i trentini rimontano (12-15). Si torna in equilibrio sul 17-17. Vettori prova a spingere gli ospiti fino al traguardo, ma si ritorna in parità sul 22-22 e nel finale è Jaeschke ad essere decisivo e Verona vince 25-23. Il secondo set è simile al primo, cambia che la Diatec deve fare a meno di un Vettori zoppicante e al suo posto entra Teppan. Ma soprattutto cambia il finale, perché le battute di Eder portano gli ospiti in una posizione di vantaggio (19-22) che conserveranno fino al 21-25 finale.

Molto più equilibrato il terzo parziale, dove la tensione dell'incontro si è fatta più sentire. Dal 13-13 si procede punto a punto fino ad un errore dei veronesi che regala il 20-22 agli avversari. Teppan poi chiude il set con un mani fuori 23-25. La Calzedonia è con le spalle al muro. Non può perdere più un set o sarà eliminata. Nel quarto parziale, sembra che i trentini siano in grado di contenere la furia dei veronesi che devono giocare come se non ci fosse un domani. Verona le prova tutte per staccare gli avversari, ma la Diatec recupera ogni svantaggio fino al 23-23. Ma ai vantaggi ad avere la meglio sarà la Calzedonia per 26-24.

A Verona, però, non basta. Bisogna vincere anche il tiebreak per evitare l'eliminazione. L'inizio del quinto set è favorevole ai locali che gesticono bene il vantaggio fino all'11-7. Trento recupera e si avvicina fino al 14-13. L'ultimo punto però lo firma Stern e anche il quinto parziale viene vinto da Verona per 15-13.

Calzedonia Verona - Diatec Trentino 3-2

Calzedonia Verona: Spirito 2, Stern 23, Jaeschke 17, Birarelli 3, Pajenk 8, Maar 16, Pesaresi (L), Marretta 1, Mengozzi 2 , n.e.: Paolucci, Grozdanov, Frigo (L), Magalini, Manavinhezad (L). All. Grbic.

Diatec Trentino: Giannelli 3, Vettori 4, Lanza 16, Kovacevic 16, Carbonera 7, Kozamernik 13, De Pandis (L), Hoag 0, Zingel 0, Teppan 11, Chiappa (L) n.e.: Partenio, Cavuto. All. Lorenzetti.

Arbitri: Cesare, Puecher, Zavater.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento