menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chievo Verona - Lazio, le probabili formazioni | Maran: "Non concederemo spazi"

Il tecnico è conscio delle qualità degli avversari che domenica sera affronterà allo stadio Bentegodi e sprona quindi i suoi giocatori. Per il resto, la formazione iniziale dovrebbe essere la stessa della scorsa giornata

Il Chievo Verona è chiamato ad un test impegnativo nella seconda giornata di Serie A, con la Lazio attesa al Bentegodi per il match delle 20.45. 

Partiti bene con la vittoria ottenuta sul campo dell'Udinese, gli uomini di Maran cercano il secondo risultato utile consecutivo nel campionato 2017/2018, nel tentativo di allungare fin dall'inizio sulle dirette concorrenti per la salvezza. 
I biancocelesti arrivano invece dal deludente 0-0 casalingo contro la Spal e giungono quindi a Verona con l'intento di riscattarsi immediatamente, per non accumulare troppo distacco dalle posizioni che portano in Europa.

I PRECEDENTI - Per 15 volte le due formazioni si sono affrontate sul terreno di gioco veronese, sul quale la Lazio ha ottenuto 8 vittorie, l'ultima delle quali nella stagione 2013-2014 con le reti di Candreva e Keita. L'ultimo dei 5 pareggi registrati è arrivato nella scorsa stagione grazie ai gol di  Gamberini e de Vrij, mentre due anni fa il Chievo ottenne il suo secondo successo, grazie ad un rotondo 4-0 (Meggiorini, Birsa e doppietta di Paloschi). 

QUI CHIEVO VERONA - "La squadra sta bene, eccetto Meggiorini e Gaudino. Abbiamo lavorato bene, con l’entusiasmo della vittoria di Udine e la stessa applicazione di sempre. Ho visto la gran voglia di fare, sono davvero contento per quanto fatto dai ragazzi. Loro sono una squadra rodata, fisicamente più avanti di noi per gli impegni che gli hanno preceduti. Abbiamo avuto una partenza sprint che dev’essere d’esempio per il resto del campionato. Una qualità che cercheremo di sviluppare al meglio quest’anno sarà il possesso palla, ma in modo graduale perché vogliamo comunque fare il nostro gioco.
Mi aspetto la stessa Lazio che è stata in grado di mettere sotto la Juve; niente meno, niente più. Si chiudono bene e sono dotati di grande velocità davanti, ma non concederemo spazi. 
Spero vivamente che Inglese abbia la possibilità di fare suo questo campionato. Hetemaj? E’ lo stesso di sempre. Ha avuto molti problemi fisici che hanno condizionato il suo modo di allenarsi, ma per me è sempre una certezza".
Queste le parole di Maran alla vigilia del difficile impegno che attende la sua squadra. Privo anche di Cofente, oltre che di Meggiorini e Gaudino, il tecnico dovrebbe affidarsi alla stessa formazione iniziale della scorsa giornata: l'unico ballottaggio infatti sembra essere quello tra Pucciarelli e Pellissier, con il primo favorito sul capitano clivense, mentre la coppia difensiva centrale dovrebbe essere ancora composta da Dainelli e Gamberini. 

QUI LAZIO - "Sappiamo che non sarà semplice affrontare il ChievoVerona. La sconfitta dello scorso anno dell’Olimpico brucia ancora e, ai tempi, ci tolse tre punti molto importanti. Sappiamo cosa ci aspetta, anche nella passata stagione li abbiamo affrontati ad inizio anno. Ci siamo preparati al meglio e dovremo mettere in campo una buona prestazione che ci consenta di ottenere risultato pieno.
Abbiamo cercato d’intraprendere un percorso con il 3-5-2: lo abbiamo proposto diverse volte nell’arco dello scorso anno, ma anche in questa stagione lo potremmo cambiare in base alle necessità ed ai giocatori a disposizione. I miei ragazzi hanno risposto al meglio a questo sistema di gioco, ora abbiamo una nostra fisionomia e insisteremo momentaneamente su questo modulo. Conterà comunque l’interpretazione dei singoli, dal 4 luglio la mia squadra si sta esprimendo al meglio.
Dopo la sosta giocheremo ogni tre giorni, non sarà facile e sarà un percorso lungo. Dovremo sostituire Hoedt e Keita; quest’ultimo non è a disposizione e valuteremo questa situazione nei prossimi giorni. Dobbiamo concentrarci sulla gara di Verona, dopo avremo dei giorni per fare valutazioni: dobbiamo completare la rosa, abbiamo problemi numerici e sappiamo che dovremo trovare dei sostituti.
In settimana abbiamo studiato il Chievo: i giallobù lasciano giocar poco gli avversari, dovremo essere più veloci nella circolazione del pallone rispetto alla prima giornata di campionato. Contro la Spal abbiamo avuto uno sviluppo di gioco più lento".
Inzaghi non intende prendere sotto gamba l'appuntamento del Bentegodi, memore della sconfitta casalinga subita l'anno scorso. Senza Keita e Lombardi, il tecnico deve scegliere i ballottaggi Wallace-Bastos e Basta-Marusic. In attacco invece Immobile sarà quasi certamente sostenuto da Milinkovic-Savix e Luis Alberto. 

ARBITRO - Gianluca Manganiello di Pinerolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento