Sboarina chiude in pompa magna la campagna elettorale con i big in piazza

Salvini, Zaia, Meloni, ma non Berlusconi sul palco di Piazza Dante. E Quagliariello dichiara: "L'unità del centrodestra e l'apertura alle energie civiche rappresentano un binomio vincente"

Federico Sboarina ha chiuso in bellezza la sua campagna elettorale. Ieri sera, 8 giugno, in piazza Dante, sul palco con il candidato sindaco del centrodestra a Verona sono saliti i big della coalizione che lo sostiene.

Per la Lega Nord hanno preso la parola il leader Matteo Salvini e il presidente del Veneto Luca Zaia. I loro interventi si sono concentrati soprattutto sul tema immigrazione e accoglienza, ribadendo la linea dura che il candidato sindaco dovrebbe seguire in caso di elezione, una linea fatta di porte chiuse a nuovi arrivi. La stessa nota è stata suonata anche dalla leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Doveva esserci anche Silvio Berlusconi di Forza Italia, ma ha dato forfait.

Il candidato sindaco si è messo in luce come presentatore della serata in cui ha voluto dare spazio a tutti i partiti e le liste a lui collegate e quindi anche il Partito dei Pensionati, e le liste Verona più Sicura, Indipendenza Noi Veneto e Battiti per Verona Domani.

Tra i leader nazionali era presente anche Gaetano Quagliariello in rappresentanza di quell'area moderata ma di forte opposizione all'attuale governo PD. "Qui a Verona il centrodestra ha saputo trovare intorno a Federico Sboarina le ragioni dell'unità, costruendo una proposta comune e aprendosi al civismo - ha detto Quagliariello prima del comizio che ha chiuso la campagna elettorale - L'entusiasmo che questa prova di coesione ha saputo suscitare nel nostro popolo sarà la dimostrazione che l'unità del centrodestra e l'apertura alle energie civiche rappresentano un binomio vincente e un patrimonio di entusiasmo da non disperdere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E anche Quagliariello, come i leader leghisti, ha voluto sottolineare l'opportunità del prossimo referendum per l'autonomia del Veneto: "È un'occasione da non perdere per rilanciare una grande riforma strutturale del rapporto tra Stato e territorio. L'autonomia rappresenta la strada maestra per valorizzare le specificità dei territori e comporre in un quadro unitario i problemi differenti delle diverse aree del nostro Paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • La bella iniziativa del Comune di Bussolengo che favorisce il turismo e andrebbe imitata

  • Coronavirus: in Veneto segnalati +29 casi positivi, a Verona +263 isolamenti in un giorno

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento