menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Elezioni amministrative 2017. Si vota fino alle 23 in 14 comuni veronesi

La sfida più importante è quella del capoluogo, Verona, dove sono chiamati a votare quasi 201 mila elettori. Degli altri 13 comuni, solo a Cerea è possibile andare al ballottaggio

Sono aperti dalle 7 di questa mattina e chiuderanno alle 23 di questa sera i seggi dei 1.004 comuni italiani chiamati alle urne oggi, 11 giugno, per le elezioni amministrative. Gli elettori potranno dunque scegliere il loro sindaco e i loro rappresentanti nel consiglio comunale. Gli italiani chiamati al voto sono circa 9 milioni e tra questi ci sono anche gli elettori veronesi.

Nella provincia scaligera si vota in 14 comuni. La sfida più importate è quella del capoluogo, Verona (qui tutti i candidati), dove a votare saranno quasi 201 mila cittadini. Gli elettori di Verona riceveranno due schede elettorali, una blu per eleggere sindaco e consiglieri comunali e una rosa per i consigli di circoscrizione. Gli altri 13 comuni interessati da queste elezioni amministrative sono Cerea, Caldiero, Casaleone, Cazzano di Tramigna, Gazzo Veronese, Illasi, Ronco all'Adige, Roverchiara, San Giovanni Ilarione, San Martino Buon Albergo, Soave, Villa Bartolomea e Zevio (qui tutti i candidati).

Solo in 2 comuni, Verona e Cerea, è possibile il voto disgiunto (cioè votare un candidato sindaco e un lista a lui non collegata) e sarà possibile il ballottaggio. Quindi a Verona e a Cerea se questa notte un candidato sindaco non avrà superato il 50% delle preferenze, si tornerà a votare il 25 giugno, con i cittadini che potranno scegliere solo tra i due candidati che oggi avranno ottenuto il maggior numero di voti.

In tutti i comuni, tranne i due più piccoli Cazzano di Tramigna e Roverchiara, è inoltre possibile la doppia preferenza di genere. Accanto al simbolo di una lista, gli elettori potranno scrivere due cognomi per dare la propria preferenza a due candidati al consiglio comunale. Gli unici vincoli sono due: che i candidati appartengano alla stessa lista e che siano di sesso diverso, quindi un uomo e una donna.

Le avvertenze per un corretto voto sono le solite e la più importante resta sempre quella di presentarsi al proprio seggio muniti di documento d'identità e tessera elettorale. In caso di smarrimento della tessera, rivolgersi all'ufficio elettorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento