Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità: 56 scuole di Verona e provincia riunite per educare alla convivenza civile

Insieme per educare alla cittadinanza

immagine generica

In varie modalità comunicative si stanno presentando le varie attività della  Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità diretta dal Dirigente Scolastico Marco Squarzoni e coordinata dalla dott.ssa Anna Lisa Tiberio con il prof. Giuseppe Venturini e il prof. Giuseppe Nicotra. La Rete riunisce  ad oggi 56 scuole di Verona e provincia e si avvale del sostegno progettuale dei rappresentanti delle Istituzioni, di Enti ed Associazioni presenti sul territorio provinciale, regionale e nazionale.
La Rete promuove gli obiettivi educativi e formativi dell’insegnamento dell’Educazione  civica nelle scuole in modo innovativo e con linguaggi e strategie metodologiche didattiche che rispondono in modo adeguato ai bisogni relazionali delle nuove generazioni.

La Rete promuove
 

  • promuove gli obiettivi generali relativi a “Cittadinanza e Costituzione” sperimentando forme e modalità di esercizio di cittadinanza orizzontale, verticale, responsabile e attiva, nelle diverse realtà di convivenza e sulla base di un comune interesse del vivere insieme alla luce della Costituzione italiana, delle Carte internazionali e dei Trattati europei;
  • intende stimolare e realizzare azioni di sensibilizzazione-informazione-formazione, in sinergia con le risorse presenti sul territorio, Istituzioni, Enti, Associazioni e con altre reti già attive sul territorio;
  • punta a concretizzare, in sinergia tra istituti, attività, iniziative, percorsi formativi, eventi anche in collaborazione con gli Uffici Scolastici Territoriali e Regionali, le Università, le Istituzioni locali, le Associazioni ed altri soggetti interessati;
  • promuove il confronto e la diffusione delle buone pratiche mediante la condivisione e la divulgazione del lavoro svolto.

Gli obiettivi che la rete intende ogni giorno perseguire sono:

  • attività di ricerca e di sperimentazione didattica;
  •  iniziative di formazione in servizio e aggiornamento;
  • istituzione di laboratori e scambio di docenti per attività didattiche;
  • iniziative di informazione, di documentazione di ricerche ed esperienze, di supporto documentario e strumentale al lavoro degli insegnanti;
  • ulteriori attività decise dalla rete, purché coerenti con gli obiettivi prefissati;
  •  attività di promozione della funzione strategica di vari linguaggi della Comunità, per sensibilizzare ai Diritti Umani e alla Legalità;
  • attività di promozione delle finalità educative con l’aiuto di esperti di vari settori.

Tutta la progettualità è visibile su area Cittadinanza e Costituzione.
Tra gli esperti  ci sono David Di Michele in rappresentanza della Provincia, Giuliana Guadagnini dello  Sportello ascolto, Tiziano Fazzi di Civicamente,  la direttrice  del  Coro Dell’Antoniano di Bologna Sabrina Simoni, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanzaed Aeronautica Militare italiana e di numerose Associazioni come  LAV, ANT, ANAS.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Didattica a distanza: le 4 migliori app per studenti

  • Dire Dante: al liceo Messedaglia con Anderloni 550 studenti rivivono la Divina Commedia

  • Letture in streaming dei canti della Divina Commedia: «Esperienza poetica ed umana»

Torna su
VeronaSera è in caricamento