menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musica (e non solo) al Teatro Ristori: il programma completo della stagione 2017/18

Concerto inaugurale il 20 ottobre con il grande violoncellista Misha Maisky, protagonista assoluto della vita musicale mondiale

Il programma completo della stagione 2017-2018 Concerto inaugurale il 20 ottobre con il grande violoncellista Misha Maisky, protagonista assoluto della vita musicale mondiale. Il cartellone 2017-2018 comprende 10 appuntamenti della Stagione Concertistica e 5 della Musica Barocca.

Vi sono poi le rassegne già presenti in passato: la rassegna dedicata alla Musica Jazz con sei concerti, alcuni dei quali in esclusiva per il Teatro Ristori; e la rassegna di Danza, con sei spettacoli con altrettante compagnie internazionali di altissimo profilo. Cinque gli spettacoli di prosa che completano l’offerta della nuova stagione, ai quali si aggiungono poi gli appuntamenti con il mondo della scuola.

Ecco il programma completo della stagione 2017-2018 diviso per generi:

CONCERTISTICA

Dopo il concerto inaugurale di Misha Maisky, che interpreterà le Variazioni su un tema Rococò di P. I. Tchaikovsky, il Concerto in Do Magg. per violoncello e orchestra di F. J. Haydn e la meravigliosa preghiera ebraica Kol Nidrei Op. 47 di Max Bruch, seguiranno due appuntamenti degni di nota: il primo con l’orchestra “Camerata Bern”, fondata nel 1962 con la precisa finalità di dar vita ad una formazione la cui flessibilità e duttilità consentano alla compagine di esibirsi senza direttore, abilità queste apprezzate ormai in tutto il mondo, assieme al violoncellista Julian Steckel, tra i violoncellisti più versatili e richiesti e vincitore della 59° edizione del Concorso ARD di Monaco. Sarà poi la volta de I Virtuosi del Teatro alla Scala di Milano con il clarinettista Fabrizio Meloni, in un programma dedicato a quei compositori legati al Teatro milanese come Verdi, Rossini e il direttore della prima dell’Aida al Cairo Giovanni Bottesini.

Il 2018 si aprirà con un concerto dei famosissimi e talentuosi Swingle Singers, (oggi con il nome di The Swingles), sette voci a cappella, molto affermate in tutto il mondo, che si esibiranno per la prima volta a Verona, disegnando una serata d’atmosfera aperta alla riflessione etica e pure spirituale, ricomponendo un eloquente spaccato di quel variegato e originale repertorio le cui basi vennero gettate, nei primi anni Sessanta, da Ward Swingle, il leggendario fondatore del gruppo, e che da allora ha consacrato gli Swingle Singers alla popolarità mondiale facendo conquistare loro ben cinque Grammy Awards.

A febbraio il Teatro Ristori sarà palcoscenico di un concerto "tutto da vedere" dove la musica diventa spettacolo. Scatenati, inusuali, esilaranti, Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki-Joo (pianoforte), sono due musicisti classici dotati di grande virtuosismo che si divertono a trasgredire ogni regola e rigore esecutivo per lasciare il posto a una comicità surreale e alla dissacrazione più raffinata e colta. Titolo della performance è Big Nightmare Music, sottotitolo "follie musicali in dimensioni sinfoniche". Il duo si è esibito nelle sale più prestigiose del mondo; i grandi nomi della musica classica - da Emanuel Ax a Joshua Bell, Janine Jansen, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Victoria Mullova - hanno fatto irruzione nei loro movimentati sketch. Questa volta sarà l'Orchestra de I VIRTUOSI ITALIANI ad essere complice degli stravaganti I&J.

Un concerto unico sarà quello del 3 marzo con l’Orchestra Des Camp-Elysées di Parigi diretta da Philippe Herreweghe con Alexander Lonquich pianoforte solista in un programma eseguito con l’accordatura e gli strumenti dell’epoca, interamente dedicato a Robert Schumann, con il concerto per pianoforte e la Sinfonia “Renana”. Per la prima volta sarà a Verona il grande violista Yuri Bashmet, con il suo complesso I SOLISTI DI MOSCA, in un programma quasi interamente dedicato alla musica russa dell’ottocento e novecento. Il 19 aprile sarà la volta del GALA MOZART con la Kammerorchester Basel, diretta da Umberto Benedetti Michelangeli, una delle orchestre da camera di riferimento nel panorama della musica classica. A questo sodalizio si unisce una delle più interessanti interpreti del repertorio mozartiano, la giovane soprano svizzera Regula Mühlemann, regolare ospite al prestigioso Festival di Lucerna.

La stagione si concluderà con due prestigiosi complessi italiani. Il 27 aprile I POMERIGGI MUSICALI DI MILANO diretti da Eduardo Strausser con il pianista Steven Osborne, uno dei più celebri musicisti britannici, vincitore di molti premi e riconoscimenti tra i quali, nel 2009, il Gramophone Award con l’incisione delle opere di Britten per pianoforte e orchestra e il primo premio ai Concorsi Naumburg (New York) e Clara Haskil, presenteranno un programma interamente dedicato a Beethoven con il Quarto concerto per pianoforte e la Seconda sinfonia. Ultimo appuntamento sarà il 4 maggio con la prestigiosa Orchestra della Toscana, per la prima volta a Verona, diretta dal Maestro Donato Renzetti, un gradito ritorno e Francesca Dego al violino, che presenterà la sua nuova incisione per Deutsche Grammophone del concerto per violino e orchestra di Ermanno Wolf-Ferrari, assieme alla Prima Sinfonia di Tchaikovsky.

20 ottobre 2017

MISCHA MAISKY - Violoncello

I VIRTUOSI ITALIANI

Musiche di F. J. Haydn, M. Bruch, P. I. Tchaikovsky

24 novembre 2017

CAMERATA BERN

JULIAN STECKEL - Violoncello Musiche di L. Boccherini, F. J. Haydn, W. A. Mozart

5 dicembre 2017

I VIRTUOSI DEL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO FABRIZIO MELONI

Clarinetto Musiche di G. Donizetti, G. Verdi, G. Bottesini

19 gennaio 2018

THE SWINGLE SINGERS

22 febbraio 2018

IGUDES¬MAN & JOO

“Big Nightmare Music”

Follie Musicali

In Dimensioni Sinfoniche

Con Alek¬sey Igudes¬man Violino E Hyung-Ki Joo Pianoforte

23 febbraio 2018

IGUDES¬MAN & JOO (Fuori Abbonamento)

“Big Nightmare Music”

Follie Musicali In Dimensioni Sinfoniche

Con Alek¬sey Igudes¬man Violino E Hyung-Ki Joo Pianoforte

3 marzo 2018

ORCHESTRE DES CHAMPS-ELYSEES PHILIPPE HERREWEGHE - Direttore ALEXANDER LONQUICH - Pianoforte Musiche di R. Schumann

9 marzo 2018

I SOLISTI DI MOSCA YURI BASHMET

Direttore e viola Musiche di P. I. Tchaikovsky, E. Grieg, S. Prokofiev

19 aprile 2018

GALA MOZART KAMMERORCHESTER-BASEL UMBERTO BENEDETTI MICHELANGELI

Direttore REGULA MÜHLEMANN - Soprano Musiche di W. A. Mozart

27 aprile 2018

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI DI MILANO EDUARDO STRAUSSER - Direttore STEVEN OSBORNE - Pianoforte Musiche di L. V. Beethoven

4 maggio 2018

ORT-ORCHESTRA DELLA TOSCANA DONATO RENZETTI - Direttore FRANCESCA DEGO - Violino Musiche di E. Wolf-Ferrari, P. I. Tchaikovsky

MUSICA BAROCCA

Grandi nomi anche nella stagione dedicata alla Musica Barocca: prima di tutto un corpus dedicato alle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, che verranno presentate, nelle versioni per tastiera affidate al clavicembalo di Roberto Loreggian e al pianoforte di Maria Perrotta, ma anche in varie trascrizioni per trio di Andrea Cipriani, la prima, e di Bruno Giuranna, la seconda, e nella versione per orchestra realizzata da Dmitry Sitkovetsky, che sarà anche protagonista del concerto del 13 gennaio nella duplice veste di direttore e solista.

Poi uno dei complessi barocchi più affermati al mondo Europa Galante con il suo eclettico e storico leader, il violinista Fabio Biondi, in un programma tutto italiano. Jordi Savall presenterà uno dei programmi più affascinanti, che lo ha reso celebre, “Tous les matins du monde”, che fu anche la colonna sonora di un celebre film, che per l’occasione verrà proiettato il giorno prima. Ton Koopman, con l’Amsterdam Baroque Orchestra and Choir, sarà protagonista del concerto di Pasqua con la Passione secondo San Giovanni di Bach. A conclusione del ciclo l’esecuzione integrale dei Sei Concerti Brandeburghesi di Bach, affidata all’Orchestra Barocca su strumenti originali Zefiro, diretta da Alfredo Bernardini.

11 gennaio 2018

ore 19.00 TRIO LEONARDO (flauto, arpa, viola)

ore 20.30 ROBERTO LOREGGIAN clavicembalo

13 gennaio 2018

ore 19.00 MARIA PERROTTA pianoforte

ore 20.30  DMITRY SITKOVETSKY direttore e violino

31 gennaio 2018

EUROPA GALANTE FABIO BIONDI - violino solista Musiche di A. Vivaldi, P. A. Locatelli, F. S. Geminiani, A. Corelli

9 febbraio 2018

JORDI SAVALL LE CONCERT DES NATIONS «Tous les matins du monde» Musiche di Jean-Baptiste Lully, François Couperin, Marin Marais, Jean-Philippe Rameau, Jean-Marie Leclair

6 aprile 2018

ZEFIRO ORCHESTRA BAROCCA ALFREDO BERNARDINI Direttore J. S. Bach I Sei Concerti Brandeburghesi

STAGIONE JAZZ

La Stagione Jazz al Teatro Ristori sarà un omaggio al “sound” americano, con grandissimi interpreti: Avishai Cohen Quartet con Avishai Cohen alla tromba, Yonathan Avishai piano, Yoni Zelnk al basso e Ziv Ravitz alla batteria, che presenterà il nuovo album uscito per ECM Cross My Palm With Silver; il 16 novembre “4 BY MONK BY 4” con Kenny Barron, Dado Moroni, Cyrus Chestnut E Benny Green al pianoforte. I quattro grandi pianisti si sono riuniti per celebrare l'anniversario di Thelonious Monk, genio del jazz e del pianoforte. Cento anni fa, il 10 ottobre 1917, Monk nasceva a Rocky Mountain, nel North Carolina, ed il centenario della sua nascita per tutto il mondo del jazz è l'occasione per accendere i riflettori su una figura singolare di uomo e di artista, e soprattutto sull' immenso patrimonio che Monk ha lasciato al jazz, e non solo ai pianisti.

Il 30 novembre sarà la volta del Kenny Werner Trio, con uno dei più importanti pianisti americani dei nostri giorni. Formatosi alla Manhattan School di New York, inizia alla fine degli anni 70 varie collaborazioni con importanti musicisti quali Eddie Gomez, Joe Lovano, Randy Brecker. Nel 2000 forma il trio con Joannes Weidenmueller e Ari Hoenig che seppur con qualche breve pausa dura sino ai nostri giorni. Oltre a 37 incisioni come leader, Werner è stato vincitore di 2 Grammy Award. Il 10 gennaio 2018 ospite d’eccezione il pianista nato a Philadelphia, Uri Caine, noto per le sue improvvisazioni e le sue rielaborazioni di autori classici.

Il grande talento pianistico di Brad Mehldau è uno dei fiori all’occhiello della stagione 2017 – 2018 del Teatro Ristori di Verona. Sabato 15 febbraio l’artista di Jacksonville presenterà il suo nuovo progetto “Three pieces after Bach” per pianoforte solo. L’ispirazione arriva da uno dei capolavori riconosciuti della grande musica, il clavicembalo ben temperato. È stata la prestigiosa Carnegie Hall a commissionare a Mehldau una serie di tre composizioni. È una rilettura filtrata di Bach attraverso la sensibilità di chi ha studiato la musica anche jazz (e anche pop) dei secoli successivi indagandone la derivazione classica.

Concluderà la rassegna Joe Lovano con il suo Classic Quartet. Nato nel cuore profondo d’America a Cleveland, c’è una fotografia che lo ritrae bambino mentre già imbraccia un sassofono, prima avvisaglia di una carriera che lo porterà ad essere uno dei musicisti jazz più apprezzati al mondo. Nella sua carriera ha inciso e collaborato con i migliori jazzisti contemporanei: John Scofield, Herbie Hancock, Elvin Jones, Charlie Haden, Michel Petrucciani, Tom Harrel, McCoy Tyner, Ornette Coleman e molti altri. Vincitore di un premio Grammy, è dotato di un particolare talento per la composizione. Musicista profondamente ancorato al passato, Lovano rappresenta al tempo stesso la quintessenza del musicista contemporaneo: aperto agli scambi e costantemente alla ricerca di nuovi stimoli per arricchire ed ampliare lo spettro della propria arte.

2 novembre 2017

AVISHAI COHEN QUARTET Avishai Cohen - Tromba Yonathan Avishai - Piano Barak Mori - Basso Nasheet Waits - Batteria

16 novembre 2017

4 BY MONK BY 4 Kenny Barron - Pianoforte Dado Moroni - Pianoforte Cyrus Chestnut - Pianoforte Benny Green - Pianoforte

30 novembre 2017

KENNY WERNER TRIO Krenny Werner pianoforte Joannes Weidenmuller contrabbasso Ari Hoenig batteria

10 gennaio 2017

URI CAINE - Pianoforte “VARIATIONS”

15 febbraio 2018

BRAD MELDHAU - Pianoforte “Three pieces after Bach”

20 aprile 2018

JOE LOVANO CLASSIC QUARTET

DANZA

La Stagione di Danza consterà di sei spettacoli, con coreografie esclusive, come quella del Malandain Ballet Biarritz il 23 gennaio, che sarà anche l’inaugurazione della rassegna, oppure in prima mondiale assoluta per il Teatro Ristori come l’Omaggio a Gershwin l’8 febbraio, con la compagnia italiana MM Contemporary Dance Company; il 14 febbraio sarà la volta della “Compagnie Käfig” diretta da Mourad Merzouki, frizzante e sorprendente compagnia franco-magrebina che presenterà una nuova creazione nata dall’incontro tra Mourad Merzouki, suo direttore artistico, con i ballerini della Companhia Urbana de Dança di Rio. Il vissuto nelle favelas degli 11 ballerini brasiliani in scena rivela una singolare affinità con le storie di emarginazione dei ragazzi della Compagnie Käfig e con la loro voglia di esprimersi con energia e gusto del gioco. Due sono i brani della serata: Correria, una corsa trepidante, frenetica, ispirata al ritmo ossessivo che scandisce la vita nel mondo occidentale, in continua lotta contro il tempo e Agwa, in cui i ballerini cariocas “diluiscono” e mescolano armoniosamente hip-hop, capoeira, samba, musica elettronica e bossanova, per far emergere una danza dalle acrobazie sbalorditive, piena di energia e di inventiva.

L’8 marzo protagonista sarà il Ballet Jazz De Montreal, con un trittico ideato dal direttore artistico Louis Robitaille tocca vari generi della danza di oggi ed allo stesso tempo è volto ad esaltare le caratteristiche tecniche dei suoi danzatori. Apre lo spettacolo Rouge del brasiliano Rodrigo Pederneiras (coreografo di riferimento dello strepitoso Grupo Corpo) che trasmette a BJM il suo peculiare linguaggio derivante dalla fusione di vari stili di danza, compresi rimandi alle danze etniche. In Rouge Pederneiras cita le tradizioni indoamericane in omaggio alla cultura dei Nativi che tanto hanno pesato sulla cultura del Canada. Il risultato è una danza corale e intensa nella quale scaturiscono i sentimenti della fuga e della libertà suggeriti dal tema della migrazione. Il lavoro centrale e di chiusura della serata sono dell’israeliano Itzik Galili, coreografo di assoluto rilievo nel panorama della danza contemporanea.

L’11 aprile tornerà sul palcoscenico del Teatro Ristori, con tre coreografie inedite per Verona, la compagnia di danza ATERBALLETTO, la principale Compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia e la prima realtà stabile al di fuori delle Fondazioni liriche. Nata nel 1979, ha oggi assunto il profilo di compagnia di balletto e danza contemporanea che ha come elemento fondante della propria identità artistica l'impegno a sostenere e sviluppare l'arte della coreografia e il linguaggio assoluto della danza, intesa come dinamica e forma nello spazio, incarnazione di risonanze espressive e estetiche, dialettica con la musica. Il 18 aprile uno spettacolo in esclusiva per il Teatro Ristori: un inedito ideato, coreografato e interpretato da Miguel Angel Zotto, leggenda del tango argentino, affiancato dall’espressività, la sensibilità e la grazia della compagna sul palco e nella vita, Daiana Guspero.

23 gennaio 2018

PRIMA ED ESCLUSIVA ITALIANA MALANDAIN BALLET BIARRITZ NOCTURNES LA MORTE DEL CIGNO UNE DERNIERE CHANSON coreografo Thierry Malandain

8 febbraio 2018

PRIMA ASSOLUTA MM CONTEMPORARY DANCE COMPANY GERSHWIN SUITE // PRIMA ASSOLUTA BOLERO coreografo Michele Merola

14 febbraio 2018

COMPAGNIE KÄFIG CORRERIA AGWA coreografo Mourad Merzouki

8 marzo 2018

BALLET JAZZ de MONTRÉAL KOSMOS coreografo Andonis Foniadakis MONO LISA coreografo Itzik Galili O BALCÃO DE AMOR coreografo Itzik Galili

11 aprile 2018

ATERBALLETTO Antitesi coreografo Andonis Foniadakis L’eco dell’acqua coreografo Philippe Kratz Narcissus coreografo Giuseppe Spota

18 aprile 2018

ZOTTO VIRTUOSO TANGO Miguel Angel Zotto Daiana Guspero Pablo Moyano Roberta Beccarini coreografo Miguel Angel Zotto con la musica dal vivo del Quintetto Tango por tres

Una novità assoluta della programmazione di quest’anno sarà costituita dal progetto SUONANDO CHAPLIN. Molto spesso diamo per scontate le colonne sonore dei film, eppure non ci rendiamo conto che svolgono una parte importante nelle produzioni cinematografiche, suscitando emozioni contrastanti a seconda delle scene girate. Nei film di Charlie Chaplin la colonna sonora svolge un ruolo fondamentale, in particolare nei film muti, e molto spesso era composta proprio da Chaplin stesso. È per questo che il Teatro Ristori di Verona, in collaborazione con l’Association Chaplin di Parigi, la Cineteca di Bologna e il Circolo del Cinema di Verona, vuole dedicare due cine-concerti per omaggiare la musica dei film dell’attore inglese, attraverso la proiezione di alcuni film con l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale.

Il 16 febbraio verrà rappresentato il film La febbre dell'oro, in cui la musica ha un ruolo fondamentale: ne è un esempio il famosissimo balletto che Chaplin improvvisa a tavola con due panini infilzati nelle forchette. Ma tutto il film ha la leggerezza e la perfezione di un balletto. Il 13 aprile verrà proposto il film Il Monello – The Kid. Protagonisti saranno il direttore statunitense e massimo esperto mondiale di questo genere Timothy Brock e l’Orchestra de I Virtuosi Italiani.

16 febbraio

LA FEBBRE DELL'ORO – (THE GOLD RUSH) di Charlie Chaplin Proiezione del film con l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale Orchestra I Virtuosi Italiani Timothy Brock, direttore In collaborazione con Association Chaplin – Parigi Circolo del Cinema di Verona Cineteca di Bologna

13 aprile

IL MONELLO – (THE KID) di Charlie Chaplin Proiezione del film con l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale Orchestra I Virtuosi Italiani Timothy Brock, direttore In collaborazione con Association Chaplin – Parigi Circolo del Cinema di Verona Cineteca di Bologna

Altra novità sarà il ciclo di quattro CONCERTI BRUNCH, così chiamati in quanto il pubblico potrà godere, oltre che dei bellissimi programmi musicali, anche delle ottime specialità eno-gastronomiche proposte di volta in volta, che potrà gustare negli accoglienti spazi del Teatro Ristori, condividendo alcuni momenti con gli artisti e socializzando.

Domenica 12 novembre 2017

I SOLISTI DEL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO E DELL’ACCADEMIA DI SANTA CECILIA NAZZARENO CARUSI pianoforte ore 11.00 Musiche di W. A. Mozart e L. v. Beethoven

Domenica 3 dicembre 2017

“ALTI & BASSI” quintetto vocale a cappella ore 11.00 Da Bach a Jannacci tutto è… jazz!

Domenica 28 gennaio 2018

ARS TRIO DI ROMA ore 11.00 Musiche di C. Debussy e M. Ravel

Domenica 25 febbraio 2018

ELEONORA BURATTO soprano NAZZARENO CARUSI pianoforte ore 11.00 Musiche di F. P. Tosti, W. A. Mozart, F. Alfano, F. Liszt

PROSA

Anche nella nuova stagione sarà presente al Teatro Ristori una rassegna dedicata alla PROSA, con un cartellone di cinque appuntamenti molto particolari di Teatro sperimentale, che inizierà il 10 novembre con FURIOSA MENTE, di e con Lucilla Giagnoni.

10 novembre 2017

Lucilla Giagnoni FURIOSA MENTE di e con Lucilla Giagnoni

27 novembre 2017

Luigi Lo Cascio, Ensemble Modo Antiquo L’AFFARE VIVALDI

20 gennaio 2018

Riccardo Goretti, Alice Redini, Simona Senzacqua LA VITA FERMA

2 febbraio 2018

Slowmachine LO ZOO DI VETRO

2 marzo 2018

Angelo Di Genio ROAD MOV

CONCERTI FUORI ABBONAMENTO

Da segnalare gli eventi durante le feste natalizie: un Teatro è luogo d’incontro e di aggregazione, quindi quale luogo migliore per condividere le festività? Quest’anno saranno due le serate (27 e 28 dicembre) assieme all’Harlem Gospel Choir, il più famoso coro gospel d’America, nonché uno dei più longevi, che tanto successo ha avuto lo scorso anno. Il Gala di Capodanno alle ore 17 del primo di gennaio, quest’anno sarà affidato all’Orchester Alt Vien, che porterà il pubblico nella magica atmosfera della Corte di Vienna.

FESTEGGIA CON NOI

27 dicembre 2017 - 20.30

28 dicembre 2017 - 20.30

HARLEM GOSPEL CHOIR il più famoso Coro Gospel d’America, nonché uno dei più longevi.

1 GENNAIO 2018 - 17.00

GALA DI CAPODANNO ORCHESTER ALT WIEN musiche di J. Strauss

13 – 14 – 15 settembre 2017

COMPOSITORE?! E CHE MUSICA SCRIVE? Tre giorni di musica di ieri, oggi e domani “Il Teatro Ristori apre per la prima volta le sue porte alla musica d'oggi, mostrandone le radici lontane, quelle più vicine, il presente ed alcuni possibili futuri, con la presenza di due giovani compositori. Sono onorato di essere stato scelto dal M.o Martini come figura centrale di queste tre giornate e di aver potuto proporre sia interpreti di livello internazionale con cui ho condiviso infiniti progetti, sia tre programmi che mettono in evidenza le mie affinità lontane (Berg e Bartók), quelle più vicine (il veronese Donatoni e Niccolò Castiglioni), il mio percorso attraverso alcuni brani amati e i nuovi sviluppi nelle mani di due giovani di grande valore, Matteo Franceschini e Federico Gardella. Talune tematiche trasversali (il rapporto con la tradizione, con la melodia, con le grandi e piccole forme, con la musica popolare) saranno l'oggetto delle mie brevi presentazioni (figlie della mia attività divulgativa nelle Lezioni di Musica a Radiotre) e di una importante conversazione con musicologi, critici e compositori nell'ultimo giorno. Radiotre peraltro si occuperà in varie forme di questo appuntamento settembrino, per il quale ha subito manifestato il suo interesse. Grazie ad Alberto Martini e al Teatro Ristori: spero si tratti del primo di molti appuntamenti di questo genere, con altri compositori al centro.” Alessandro Solbiati

13 settembre 2017

Alban Berg - Adagio del Kammerkonzert, per violino, clarinetto e pianoforte Alessandro Solbiati - Dies per clarinette et piano Alessandro Solbiati - Quelle pause di luce per violino Niccolò Castiglioni - Preludio, corale e fuga per pianoforte Bela Bartok - Contrasts per violino, clarinetto e pianoforte Malika Yessetova, violino Selene Framarin, clarinetto Alfonso Alberti, pianoforte

14 settembre 2017

Luigi Dallapiccola - Quaderno di Annalibera Franco Donatoni - Françoise Variationen (I e II serie) Federico Gardella - Tre studi sulla notte Alessandro Solbiati - Interludi Maria Grazia Bellocchio - Pianoforte

15 settembre 2017

Matteo Franceschini – Canzone per voce e pianoforte (su una canzone popolare trentina) Alessandro Solbiati - To whom? Per voce sola Matteo Franceschini - Le bechete - Per voce sola Luciano Berio - Quattro canzoni popolari (1946) - Per voce e pianoforte Alessandro Solbiati - Sonata per chitarra Alessandro Solbiati - Sonata seconda per pianoforte Laura Catrani - soprano Emanuela Piemonti - pianoforte Andrea Monarda - chitarra

4 novembre 2017

MUSIC 4THE NEXT GENERATION

II 4 febbraio 2018

OPERETTA – AL CAVALLINO BIANCO

27 marzo 2018

CONCERTO DI PASQUA AMSTERDAM BAROQUE ORCHESTRA AMSTERDAM BAROQUE CHOIR TON KOOPMAN - Direttore Yetzabel Arias - Soprano Bogna Bartosz - Alto Tilman Lichdi - Tenore Klaus Mertens - Basso J.S.Bach Passione Secondo San Giovanni BWV 245

EDUCATIONAL

Molto ampia sarà anche quest’anno la programmazione dedicata all’Educational, con moltissimi e variegati appuntamenti dedicati alle scuole, alle famiglie e a tutti coloro che desiderano approfondire i vari aspetti dell’arte. Avremo diversi cicli sulla musica e l’arte contemporanea, con dirette RAI Radio3 per il ciclo “COMPOSITORE?! E CHE MUSICA SCRIVE?” Tre giorni di musica di ieri, oggi e domani, che si svolgerà dal 13 al 15 settembre. C

ontinuerà la collaborazione con il Conservatorio di Verona per il ciclo “MUSICA E SCUOLA” con 8 appuntamenti per le scuole, replicati alla sera per il pubblico e verrà dato uno spazio dedicato alle nuove generazioni. COMPOSITORE?! E CHE MUSICA SCRIVE? Tre giorni di musica di ieri, oggi e domani 13 - 14 settembre ore 18.30 incontri e conferenze con i compositori. Introduzione ai concerti. 15 settembre ore 17.30: Tavola rotonda sul rapporto compositore-interprete-pubblico oggi, con Enrico Girardi, musicologo, critico musicale del Corriere della Sera, i compositori e i musicisti.

“LA STORIA NELL’ARTE” CICLO DI 4 INCONTRI ideato da Editori Laterza, promosso dall’Accademia Cignaroli Scuola Brenzoni di Pittura e Scultura e con il sostegno di Fondazione Cariverona. 17 ottobre ore 20.30 24 ottobre ore 20.30 l 7 novembre ore 20.30 14 novembre ore 20.30 19 novembre 2017 ore 17.00 per le famiglie APRITI CIRCO di e con Cristina Lastrego e Francesco Testa illustrazioni in tempo reale, musiche di Elisabetta Garilli interpretate dal Garilli Sound Project.

20 novembre 2017 ore 10.30 per le scuole APRITI CIRCO di e con Cristina Lastrego e Francesco Testa illustrazioni in tempo reale, musiche di Elisabetta Garilli interpretate dal Garilli Sound Project.

10 dicembre 2017 ore 17.00 per le famiglie LO SCHIACCIANOCI di P.I. Tchaikovskij produzione Teatro Ristori, Ensemble del Teatro Ristori, allestimenti scenografici in tempo reale di Serena Abagnato, danza/mimo Giulia Carli, voci recitanti Elisabetta Garilli, Enrica Compri.

11 dicembre 2017 ore 10.30 per le scuole LO SCHIACCIANOCI di P.I. Tchaikovskij produzione Teatro Ristori, Ensemble del Teatro Ristori, allestimenti scenografici in tempo reale di Serena Abagnato, danza/mimo Giulia Carli, voci recitanti Elisabetta Garilli, Enrica Compri.

16 febbraio 2018 ore 10.30 per le scuole LA FEBBRE DELL'ORO – (THE GOLD RUSH) di Charlie Chaplin Proiezione del film con l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale

18 febbraio 2018 ore 17.00 per le famiglie LE QUATTRO STAGIONI di A. Vivaldi, testi di Elisabetta Garilli, con l’Ensemble del Teatro Ristori, illustrazioni in tempo reale di Gek Tessaro

19 febbraio 2018 ore 10.30 per le scuole LE QUATTRO STAGIONI di A. Vivaldi, testi di Elisabetta Garilli, con l’Ensemble del Teatro Ristori, illustrazioni in tempo reale di Gek Tessaro

23 febbraio 2018 ore 10.30 per le scuole IGUDESMAN & JOO “BIG Nightmare Music” con Aleksey Igudes¬man violino e Hyung-ki Joo pianoforte

4 marzo 2018 ore 17.00 per le famiglie TINOTINO TINOTINA TINOTINI, UN'ORCHESTRA DI MATERIALI testi di Elisabetta Garilli e Emanuela Bussolati, musiche di Elisabetta Garilli, illustrazioni in tempo reale di Emanuela Bussolati, con l’Insieme musicale Garilli Sound Project

5 marzo 2018 ore 10.30 per le scuole TINOTINO TINOTINA TINOTINI, UN'ORCHESTRA DI MATERIALI testi di Elisabetta Garilli e Emanuela Bussolati, musiche di Elisabetta Garilli, illustrazioni in tempo reale di Emanuela Bussolati, con l’Insieme musicale Garilli Sound Project

18 marzo 2018 ore 17.00 per le famiglie I. STRAVINSKY HISTOIRE DU SOLDAT LUIGI MAIO musicattore (per i 100 anni dalla prima rappresentazione) Histoire du soldat, storia da leggere, recitare e danzare in 2 parti, è un'opera da camera composta da Igor Stravinskij nel 1918 su libretto in francese di Charles-Ferdinand Ramuz. Si tratta di un intreccio teatrale che comprende dei balletti, una musica da camera e un racconto ispirato al mito di Faust.

19 marzo 2018 ore 10.30 per le scuole I. STRAVINSKY HISTOIRE DU SOLDAT LUIGI MAIO musicattore (per i 100 anni dalla prima rappresentazione) Histoire du soldat, storia da leggere, recitare e danzare in 2 parti, è un'opera da camera composta da Igor Stravinskij nel 1918 su libretto in francese di Charles-Ferdinand Ramuz. Si tratta di un intreccio teatrale che comprende dei balletti, una musica da camera e un racconto ispirato al mito di Faust.

13 aprile 2018 ore 10.30 per le scuole IL MONELLO – (THE KID) di Charlie Chaplin Proiezione del film con l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale MUSICA E SCUOLA in collaborazione con il Conservatorio E. F. Dall’Abaco di Verona

  • Mercoledì 17 gennaio ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 24 gennaio ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Giovedì 1 febbraio ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 21 febbraio ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 28 febbraio ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 14 marzo ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 21 marzo ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico
  • Mercoledì 28 marzo ore 10.30 per le scuole - ore 20.30 per il pubblico

NUOVA GENERAZIONE con HAPPY HOUR in Teatro ore 18.30

Quattro appuntamenti dedicati a giovani emergenti, vincitori di Concorsi Internazionali

2 maggio 2018

DUO GOICEA/BANCIU violino e pianoforte Michael Hill International Violin Competition 2017 Premio trio di Trieste 2015

9 maggio 2018

VINCITORE CONCORSO INTERNAZIONALE PIANISTICO F. BUSONI 2017

16 maggio 2018

ELIAS DAVID MONCADO violino Premio Postacchini 2017

23 maggio 2018

TANG YUN violino Premio Postacchini 2017

GENERAZIONE TEATRO

Le scuole fanno teatro. Spettacoli realizzati con i laboratori di teatro de Le Falìe 29, 30 maggio

RINNOVO ABBONAMENTI dal 28 agosto all'8 settembre 2017

NUOVI ABBONAMENTI dall'11 settembre 2017 BIGLIETTI singoli dal 25 settembre 2017

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento