"Due b e quattro mani": chef Enrico Bartolini ospite di Mattia Bianchi al ristorante Amistà

Venerdì 18 settembre 2020 alta cucina e arte si incontrano a Villa Amistà,
nel cuore della Valpolicella. Un vero e proprio viaggio nell’alta cucina realizzato a quattro mani da Enrico Bartolini, lo chef italiano più stellato al mondo, e Mattia Bianchi, resident chef del Ristorante Amistà. Per una sera Byblos Art Hotel Villa Amistà si trasformerà in “teatro del gusto” per stupire occhi e palato con un percorso gourmet che si snoderà fra gli ambienti della Villa e il Parco.

Toscano di nascita, ma cittadino del mondo, Chef Bartolini; veronese doc, ma con una formazione internazionale, Chef Bianchi: eppure, entrambi fedeli interpreti della più grande tradizione culinaria italiana, rispettosa del territorio, delle sue eccellenze e degli ingredienti stagionali. Per questa speciale serata i due cuochi hanno quindi confezionato un menu intrigante e originale che fonde classicità e modernità. Dopo gli stuzzichini di benvenuto (fra cui spiccano l’immancabile “Melanzana alla brace” di Enrico Bartolini e la “Trota in saor tradizionale” di Mattia Bianchi) serviti a passaggio nella suggestiva hall della Villa, fra opere d’arte contemporanea e arredi di design, verrà servita la cena placée nelle tre sale contigue del Ristorante Amistà, ognuna delle quali con caratteristiche diverse, ma accomunate dal fil rouge artistico che accompagna l’ospite durante la degustazione.

Il menu si aprirà con “Ceci neri, mou e caviale” (di Bartolini), a cui seguiranno “Bottoni di olio lime con salsa al cacciucco” (un grande classico dello chef toscano), “Gnocchi di Fioreta di malga, limone, scampi e crema di foie gras” (di Mattia Bianchi) e “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola” (un altro icon dish di Bartolini). Il secondo piatto sarà un cavallo di battaglia dello chef resident: “Agnello di Brogna BBQ, carote, dragoncello e mirtilli selvatici”; finale dolce con il tradizionale “Zabaione pistacchio e arance” di Enrico Bartolini. Un’ultima sosta golosa sotto il gazebo esterno, circondati dal bellissimo giardino della villa per i petit four realizzati sempre a quattro mani dalla coppia B&B.

Informazioni e contatti

Costo della cena: 170 euro a persona (con abbinamento vini incluso)
Numero max posti disponibili: 40
Venerdì 18 settembre, ore 20
Ristorante Amistà
Via Cedrare, 78 | Corrubbio di Negarine (VR)
Info e prenotazioni: tel. +39 045 6855555 | info@ristoranteamista.it

Web: https://www.byblosarthotel.com/it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

  • "Per Bacco cruise", una speciale crociera con aperitivo sul lago di Garda

    • da domani
    • dal 2 al 4 ottobre 2020
    • Porto di Bardolino
  • Serate degustazione e menù speciali, è l’edizione 2020 di "Lessinia Gourmet"

    • dal 16 ottobre al 27 novembre 2020
    • Vedi programma completo

I più visti

  • Oltre sessanta giorni di eventi a Verona per la prima edizione del "MuraFestival"

    • Gratis
    • dal 31 agosto al 31 ottobre 2020
    • Bastione di San Bernardino
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Dalla Lessinia alla pianura la decima edizione del Festival degli Organi Antichi

    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Vedi programma completo
  • A Verona torna il festival di musica barocca "Toccobarocco"

    • Gratis
    • dal 21 agosto al 11 ottobre 2020
    • Vedi programma completo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    VeronaSera è in caricamento