rotate-mobile
Economia Centro storico / Corso Porta Nuova

Camera di Commercio, bilancio di fine mandato: «Periodo denso di sfide e successi»

Si è chiuso il ciclo del consiglio, della giunta e della presidenza di Giuseppe Riello, che commenta: «In un contesto in continua evoluzione, supporterà le imprese e le accompagnerà nel percorso di crescita e di sviluppo»

Presidenza, giunta e consiglio della Camera di Commercio di Verona hanno terminato il loro mandato lo scorso 28 marzo. «È stato un quinquennio denso di sfide e di successi», ha commentato il presidente Giuseppe Riello.

I vertici dell'ente camerale scaligero si sono lasciati alle spalle un periodo caratterizzato da un contesto economico e sociale in continua evoluzione. Alla pandemia da Covid-19, si sono aggiunte le tensioni geopolitiche e l'aumento dei costi dell'energia e delle materie prime, che hanno reso il quadro ancora più complesso e incerto. «Di fronte a queste sfide, la Camera di Commercio di Verona ha adottato un approccio proattivo e resiliente, con l'obiettivo di supportare le imprese del territorio e accompagnarle nel processo di ripresa e di crescita», ha spiegato Riello.

Le principali azioni intraprese nel corso del mandato iniziato nel 2019 e concluso quest'anno sono state riassunte nel bilancio complessivo in alcuni punti salienti. Il primo di questi punti è il sostegno alle imprese durante la pandemia con il progetto RiVer (Riparti Verona). La Camera di Commercio si è poi occupata di promozione del territorio e dell'export, partecipando a network internazionali, organizzando eventi e incontri e realizzando campagne di marketing territoriale. Per sviluppare l'economia locale, l'ente ha sostenuto le filiere produttive strategiche, l'innovazione e la creazione di nuove imprese con una particolare attenzione al sostegno e allo sviluppo degli asset infrastrutturali di cui è socio. «Abbiamo investito negli aumenti di capitale di Veronafiere e Aeroporto Valerio Catullo e seguito con attenzione la gestione della Fondazione Arena di Verona, che tanto porta alla filiera turistica in termini di indotto», ha ricordato Giuseppe Riello. Sulla formazione e sul capitale umano, la Camera di Commercio ha offerto un'ampia gamma di corsi di formazione per le imprese e i lavoratori, con l'obiettivo di innalzare le competenze e favorire l'occupazione. Inoltre, l'ente camerale ha investito nella digitalizzazione dei propri servizi, al fine di renderli più accessibili e fruibili per le imprese.

«Il bilancio di mandato 2019-2024 rappresenta un punto di partenza per il futuro della Camera di Commercio di Verona - ha commentato Riello - In un contesto in continua evoluzione, la Camera di Commercio continuerà a svolgere un ruolo di primaria importanza per supportare le imprese del territorio e accompagnarle nel percorso di crescita e di sviluppo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di Commercio, bilancio di fine mandato: «Periodo denso di sfide e successi»

VeronaSera è in caricamento