menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Secessione e tanko, chiesti 31 rinvii a giudizio. Coinvolti anche dei veronesi

I secessionisti lombardo-veneti sono perseguiti anche dalla procura di Rovigo per la costruzione del carroarmato artigianale con cui il gruppo organizzato avrebbe voluto invadere simbolicamente piazza San Marco a Venezia

Ci sono anche diversi cittadini veronesi tra i secessionisti lombardo-veneti perseguiti anche dalla procura di Rovigo per la costruzione del tanko, il carroarmato artigianale con cui il gruppo organizzato avrebbe voluto invadere simbolicamente piazza San Marco a Venezia nel 2014, più o meno come fecero i Serenissimi il 9 maggio del 1997, duecento anni dopo la caduta della Repubblica di Venezia. 

Complessivamente la procura ha chiesto 31 rinvii a giudizio e 15 proscioglimenti, come riportato da Ansa, per la realizzazione del mezzo corazzato ritrovato in un capannone nel padovano dai carabinieri che stavano indagando per associazione sovversiva.

L'udienza è stata aggiornata al 14 luglio e probabilmente anche in quella data non mancherà chi manifesterà la propria solidarietà agli imputati davanti al tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento