rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità Veronetta / Via Venti Settembre

A Verona "Siamo tutti esposti": tornano in città i balconi contro il razzismo

Banner in pcv saranno esposti alle finestre e sui balconi di famiglie, associazioni, negozi e bar che hanno deciso di colorare le vie del quartiere Veronetta con frasi accoglienti e antirazziste

L’invito esplicito è quello di «alzare gli occhi alle finestre di Veronetta e scattare una foto». A cosa? Ovviamente ai tanti cartelloni antirazzisti che compariranno dal 19 al 26 marzo 2022 in tutto il quartiere scaligero. Nell’ambito della "Settimana di azione contro il razzismo", coordinata a Verona dal cartello "Nella mia città nessuno è straniero", ritorna infatti anche quest'anno per la sua quarta edizione la manifestazione "Siamo tutti esposti". Si tratta di un «laboratorio artistico» che in quattro anni ha creato decine di striscioni con frasi e citazioni su accoglienza, inclusione e antirazzismo. L’evento è nato da un’idea dell’associazione culturale veronetta129, con il supporto di DHub, Fondazione Nigrizia, Prosmedia, Rete degli studenti Medi, "Studenti per" e Udu Verona.

siamotuttiesposti2-2

Si potranno leggere frasi come «Io sono bianco, nero e asiatico eppure tutti mi amano (un panda)». Oppure «Io appartengo all’unica razza che conosco, quella umana«. All’Università di Verona, invece, sin dalla prima edizione del 2019, si legge sulla cancellata in via San Francesco, un estratto del proprio statuto (art. 1 Comma 3): «L’Università promuove il pluralismo delle idee e respinge violenza, discriminazione e intolleranza». Lo slogan dell’iniziativa resta anche per il 2022 il seguente: «Per una Veronetta inclusiva, bella, antirazzista. Abitate a Veronetta? Venite a ritirare lo striscione da appendere al vostro balcone!».

Gli striscioni sono disponibili fino a esaurimento e si possono ritirare venerdì 18 marzo dalle 20 alle 22 al Cinema Teatro Nuovo San Michele in via Vincenzo Monti 7c (in occasione della proiezione del documentario di Sara Creta, Libya, no escape from hell) e sabato 19 marzo dalle 10 alle 15 ai giardini ex Nani, in via XX Settembre 57/A.

La "Settimana di azione contro il razzismo" è realizzata ogni anno in occasione della celebrazione in tutto il mondo della "Giornata per l’eliminazione delle discriminazioni razziali", fissata nella data del 21 marzo dall’Assemblea generale delle nazioni unite, a ricordo del massacro perpetrato dalla polizia sudafricana nel 1960, a Sharpeville, di 69 manifestanti che protestavano pacificamente contro le leggi razziste emanate dal regime dell’apartheid. La sfida di questa iniziativa scaligera, spiegano i promotori, è quella di «tappezzare il quartiere con frasi accoglienti e inclusive, e invitare tutti i cittadini e le cittadine a fotografare i diversi balconi e postare le immagini sui propri social con i seguenti hashtag: #maipiurazzismo, #KeepRacismOut, #siamotuttiesposti, #siamotuttiesposti4 e #noracism».

siamotuttiesposti-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Verona "Siamo tutti esposti": tornano in città i balconi contro il razzismo

VeronaSera è in caricamento