menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Statale 12 (Foto di repertorio)

Statale 12 (Foto di repertorio)

Variante alla Statale 12, dubbi sul nuovo tracciato. "Consuma troppo suolo"

Nonostante le criticità, il progetto preliminare proposta da Anas è passato in quarta e quinta circoscrizione. Ma il consigliere comunale Bertucco rilancia le critiche dei cittadini: "Si può ancora trovare una traiettoria diversa"

Il progetto Ikea, così come era stato pensato dalla passata amministrazione comunale veronese, è tramontato. Ancora non è noto se ci sarà un insediamento del colosso svedese a Verona, ma di sicuro non sarà come è stato pensato in passato. E se il progetto Ikea non si farà, salta anche la variante alle Statate 12 che Ikea sarebbe stata disposta a finanziare. Serve dunque una soluzione per realizzare un'opera fondamentale per alleggerire il traffico a sud e a ovest del capoluogo.

E una soluzione potrebbe essere quella proposta da Anas e sottoposta all'attenzione delle due circoscrizioni interessate, la quinta e la quarta, le quali hanno dato il loro parere favorevole, nonostante i dubbi manifestati. Questa variante alla Statale 12 infatti, rispetto alle altre proposte, consuma molto più suolo, tagliando attraverso i campi vicino a strada di Ca' Brusà, strada La Rizza e strada dell'Alpo. Criticità evidenziata anche dal consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comuna Michele Bertucco.

Le osservazioni dei cittadini sull'eccessivo consumo di suolo vanno valutate attentamente anche al di là di quelli che potrebbero essere i fortissimi disagi degli espropriati - scrive Bertucco - Siamo infatti ancora in tempo per individuare una traiettoria più aderente alla linea ferroviaria con conseguente riduzione di consumo di suolo. La sede più appropriata potrebbe essere la Valutazione di impatto ambientale (Via) nazionale per la quale si è già messo in conto un anno di tempo. Inoltre, mi domando se il sistema delle tangenziali, già abbastanza congestionato, sia in grado di accogliere la quota di traffico pesante e leggero che viene prospettata. Ricordo soltanto la drastica riduzione della carreggiata che interessa l'imbocco del casello di Verona Nord, cui la variante dovrebbe collegarsi. Non a caso si parla di una sua riconfigurazione. Non da ultimo, posto che la Serenissima non vuole che il tracciato si avvicini troppo al casello di Verona Sud, una seria programmazione viabilistica dovrebbe porsi il problema di come e quando il ribaltamento verrà effettuato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento