Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità Centro storico / Via Roma

Fondazione Arena, soldi dal Ministero e accordo con Agenzia delle Entrare

Il direttore generale Gianfranco De Cesaris: «La struttura finanziaria di Fondazione Arena di Verona, che al 31 dicembre 2017 aveva 26,8 milioni di debiti a breve termine, trova un sostanziale riequilibrio»

(Foto Ennevi)

La struttura finanziaria di Fondazione Arena di Verona, che al 31 dicembre 2017 aveva 26,8 milioni di debiti a breve termine, trova un sostanziale riequilibrio.

Lo ha detto il direttore generale dell'ente lirico Gianfranco De Cesaris commentando le due notizie positive giunte in via Roma a Verona. La prima è che, dopo il primo milione stanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali, sono stati accreditati i restati 9 milioni previsti dal piano di risanamento. La seconda è che è stato trovato un accordo transattivo con l'Agenzia delle Entrate. «Queste due operazioni - ha aggiunto De Cesaris - ci hanno fornito la possibilità di disporre di 15,3 milioni di euro con scadenza a lungo termine, e cioè 10 milioni a 30 anni e 5,3 milioni a 8 anni. avendo trasformato in indebitamento a lungo termine buona parte dell'indebitamento a breve termine».

I 10 milioni di euro di finanziamento dal Ministero sono stati ottenuti grazie alla Legge Bray e al piano di risanamento adottato da Fondazione Arena durante il commissariamento. Non si tratta di soldi regalati, ma di un prestito che l'ente dovrà onorare in 30 anni con un tasso agevolato pari allo 0,5%.
Con Agenzia delle Entrate, invece, Fondazione Arena ha ottenuto la rateizzazione del debito scaduto con un tasso di interesse pari a quello legale.

L'andamento economico 2018 è dunque allineato alle previsioni del piano di risanamento, secondo Fondazione Arena. E questo è stato reso possibile grazie alle azioni straordinarie previste dal piano di risanamento, tra le quali spicca il contributo dei lavoratori attraverso la sospensione dell'attività produttiva per due mesi, misura che terminerà il 31 dicembre prossimo.
La sfida che attende Fondazione Arena ora è il raggiungimento nel 2019 di un tendenziale equilibrio economico finanziario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena, soldi dal Ministero e accordo con Agenzia delle Entrare

VeronaSera è in caricamento