Attualità San Massimo / Via Gardesane, 33

Floridea dona mille euro al CSV di Verona: dai fiori nascono solidarietà e mascherine

Grazie ai ciclamini solidali saranno acquistate mascherine per gli autisti del "Servizio stacco"

Garden Floridea

Ogni pianta di ciclamino acquistata, 1 euro donato al Centro di Servizio per il Volontariato di Verona con Garden Floridea che ha deciso di raddoppiare la generosità dei veronesi, destinando al Servizio Stacco la stessa somma di quanto raccolto. La solidarietà dei veronesi a favore di “Un Dono per Tutti. Fai fiorire la solidarietà” (progetto solidale giunto alla nona edizione) ha vinto anche il Covid e nessuno si è tirato indietro per sostenere il Servizio Stacco durante il periodo natalizio. Complessivamente, grazie al contributo di Garden Floridea, sono stati raccolti mille euro che saranno destinati all’acquisto di mascherine per tutti gli autisti volontari che sono parte del Servizio Stacco. Il servizio fornisce trasporto e accompagnamento agli utenti verso le strutture mediche e socio-sanitarie del territorio. Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea, ha consegnato il simbolico “assegnone” alla presidente del CSV Chiara Tommasini che devolverà la somma all’acquisto dei dispositivi di sicurezza a favore di chi, in questi mesi, è impegnato nel trasporto delle persone più fragili.

«Ogni anno - ha detto Maurizio Piacenza - rimango stupito dell’attenzione verso le persone in difficoltà e della generosità dei veronesi. Per ragioni di sicurezza, durante il Natale, non potevamo mettere a diposizione le consuete ceste per la raccolta dei giocattoli, quindi, abbiamo pensato di creare un corner, all’interno del nostro garden, in cui acquistare ciclamini, destinando 1 euro al CSV per ogni acquisto. La risposta è stata bellissima. Visti i numeri, non posso far altro che ringraziare il grande cuore dei veronesi che sono venuti nel nostro garden per sostenere un progetto così importante del CSV. Noi, come Garden Floridea, abbiamo deciso di raddoppiare la generosità dei veronesi per garantire a tutti i volontari del Servizio Stacco la massima sicurezza».

Grazie alle donazioni raccolte gli autisti volontari del Servizio Stacco avranno mascherine e dpi assicurati per molti mesi. «Questo è un bellissimo esempio di collaborazione tra profit e non-profit. - ha sottolineato la presidente del CSV Chiara Tommasini - Il mondo del volontariato ha estremo bisogno di esempi positivi che diventano delle vere e proprie alleanze. Garden Floridea ha veramente compreso il momento di difficoltà del volontariato e questo contributo è fondamentale per i volontari del Servizio Stacco. Questo servizio ha visto un incremento di domande perché lo abbiamo allargato a più Comuni della provincia di Verona: sono in aumento le richieste e anche le fasce di età che lo utilizzano. Per questo abbiamo bisogno di nuovi volontari. Faccio un appello a tutte le persone di buona volontà, con patente, di affiancarsi alle associazioni per dare la propria disponibilità ad effettuare questo tipo di servizio indirizzato alle persone più fragili»

Cos’è STACCO Verona

Il servizio Stacco (Servizio Trasporto e Accompagnamento) consiste nel trasporto e accompagnamento di un utente presso strutture mediche e socio-sanitarie del territorio al fine di effettuare visite mediche, esami e/o controlli oppure per attività. È un servizio pensato per chi, in ridotta capacità psicomotoria o in condizioni di fragilità o in stato di disagio sociale, ha necessità di spostarsi per effettuare cure, visite o per partecipare ad attività ludiche, sociali o motorie. Stacco Verona è nato nel 2009 e da allora non ha mai smesso di viaggiare. Scopo del progetto è migliorare la qualità della vita delle persone, favorendone la mobilità per il raggiungimento dei luoghi ove poter esercitare la propria integrazione non solo sociale, ma anche personale e scolastica.

L’importanza delle mascherine

Il servizio è garantito da 22 associazioni di città e provincia coordinata dal CSV. Per gli autisti Stacco Verona è fondamentale l’utilizzo delle mascherine sia per garantire la protezione sanitaria individuale, propria e del traportato (che a sua volta deve indossarla in auto), nel rispetto delle norme in vigore riguardanti l’emergenza Covid-19.

I servizi Stacco erogati dalle associazioni sono moltissimi e pertanto l’utilizzo della mascherina per ogni volontario autista, e per ogni viaggio o servizio effettuato, comporta un consistente consumo di mascherine e la necessità di approvvigionarsi in maniera continua, con costi conseguentemente più elevati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Floridea dona mille euro al CSV di Verona: dai fiori nascono solidarietà e mascherine

VeronaSera è in caricamento