Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Castagnaro / Via Dante Alighieri, 7

Il Comune di Castagnaro inaugurerà una panchina viola: la data e il significato della cerimonia 

La notizia di "cronaca viola": appuntamento ai giardini della scuola primaria di Castagnaro martedì 22 giugno

Il Comune di Castagnaro su iniziativa del Sindaco Trivellato Andrea ha aderito alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola. Gli stessi amministratori riconoscono come motivazione della partecipazione: «Questa iniziativa rientra tra le politiche di coinvolgimento delle attività sportive alle buone pratiche di gentilezza».  Come da linee guida sulla panchina viola sarà riportata una frase sulla gentilezza, i promotori locali hanno scelto di riportare: «Per quanto piccolo nessun atto di gentilezza è sprecato».

L’inaugurazione, presso i giardini della scuola primaria capoluogo, è prevista il 22 giugno. In tale occasione saranno presenti i rappresentanti delle associazioni sportive coinvolte nella sensibilizzazione degli associati alle buone pratiche di gentilezza nella vita associativa.

Sindaco Trivellato Andrea Comune di Castagnaro

Sindaco Trivellato Andrea - Comune di Castagnaro

La Panchina viola simbolo di gentilezza

La prima panchina della gentilezza di colore viola è stata inaugurata il 7 Dicembre 2019 a Quincinetto (TO), ideata dall’Assessore alla Gentilezza Erina Patti, la sua funzionalità è stata proposta dai bambini della scuola primaria locale durante un laboratorio dedicato, sulla panchina viola si può fare la pace, ci si può dare un appuntamento, si può giocare insieme..Venne scelto il viola in quanto deriva dall’unione del rosso che rappresenta la concretezza e del blu che simboleggia la profondità, pertanto ben identificativo della gentilezza. Da allora già alcuni Comuni Italiani l’hanno riproposta. Per la realizzazione della panchina viola è preferibile che venga rigenerata una panchina già esistente con il coinvolgimento di bambini e ragazzi e che riporti una frase significativa sulla gentilezza.

Coinvolte 126 comunità locali e sportive

Il Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza (www.costruiamogentilezza.org) che ha come obiettivo, in 15 anni, di far diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa, dopo aver sin da subito inserito la Panchina Viola nell’Archivio pubblico delle buone pratiche di gentilezza, ha programmato di favorirne la diffusione proponendo quest’anno un’intera settimana nazionale dedicata alle panchine viola, dal 21 al 27 di giugno, a cui hanno aderito 126 Comunità locali e sportive disseminate in tutte le regioni italiane. In questo periodo oltre ai Comuni Italiani potranno inaugurare nuove panchine viola anche le società sportive, in quanto la panchina oltre ad essere un complemento d’arredo urbano è ricorrente anche nello sport. «L’inaugurazione delle panchine (o panche) viola rappresenta un’opportunità per far conoscere concretamente l’importanza della gentilezza per accrescere il benessere delle comunità locali e sportive - il fair play è gentilezza -, in particolar modo quello dei bambini e dei giovani», spiegano dall’Associazione Cor et Amor che coordina l’attuazione del progetto nazionale.

La settimana nazionale della Panchine Viola prosegue

Infatti la settimana nazionale delle panchine viola è solamente l’inizio, per fare diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa sarà importante disseminare ancora più panchine viola in tutta Italia. Saranno coinvolte le comunità locali, scolastiche, sportive, socio sanitarie, lavorative. Per questo uno degli obiettivi da raggiungere entro il 2036 che si è posto il Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza, da raggiungere tutti insieme è di inaugurare almeno 5.000 panchine viola. Per tenerne il conto dal 1° luglio sulla piattaforma web www.costruiamogentilezza.org le comunità che inaugureranno una panchina viola potranno segnalarlo compilando un apposito form, entrando a far parte dell’elenco nazionale delle panchine viola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Castagnaro inaugurerà una panchina viola: la data e il significato della cerimonia 

VeronaSera è in caricamento