menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Censimento Istat, raccolti i primi dati: buona la partecipazione veronese

Da Palazzo Barbieri fanno sapere che il 14.4% dei cittadini estratti hanno risposto al questionario on line, mentre 170 sono quelli compilati secondo la modalità dell’intervista con il rilevatore

Le prime fasi del censimento permanente della popolazione, partito ad ottobre in tutta Italia, registrano una buona partecipazione da parte dei cittadini veronesi.

Per il Comune di Verona sono 3.073 le famiglie campione estratte, chiamate a partecipare per fotografare in modo dettagliato le principali caratteristiche della popolazione e delle abitazioni, le proprie condizioni sociali ed economiche a livello nazionale, regionale e locale.

Il Comune invita tutti i cittadini a collaborare per effettuare il censimento nel modo più corretto e completo. A tale scopo Palazzo Barbieri ricorda che aderire al censimento è un obbligo di legge, oltre che un’importante opportunità.
Fornisce infatti informazioni sulle principali caratteristiche della popolazione a livello europeo, nazionale, regionale e locale.

Ad oggi, hanno risposto al questionario on line il 14.4 % dei cittadini che partecipano al censimento attraverso la modalità web; 170 i questionari compilati, invece, dalle famiglie secondo la modalità dell’intervista con il rilevatore, prevista per i nuclei che abitano negli indirizzi estratti dall’Istat.

Infatti, oltre alla novità di essere permanente e non più decennale, il censimento si è rinnovato anche nella modalità del recupero dei dati: questionario web, intervista telefonica, intervista nei centri comunali di rilevazione o attraverso la rilevazione a domicilio, grazie appunto all’impiego di 40 rilevatori che, muniti di documenti e contrassegni, si recano nelle case previo appuntamento e dopo una prima fase di verifica del territorio.

Gli indirizzi campione estratti nel Comune di Verona sono 370, di cui il 74.5 % già verificati dai rilevatori. Si stima che complessivamente a questi indirizzi corrispondano 1.500 famiglie.

Tali informazioni sono essenziali per i cittadini, le imprese, le associazioni e le fondazioni per progettare, fare scelte, organizzare attività e valutare i risultati.
Soprattutto, queste dati sono indispensabili per gli amministratori pubblici, di Stato, Regione e Comuni, per programmare e monitorare gli interventi sul territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento