Attualità Santa Lucia e Golosine / Via Sommacampagna

Esercenti veneziani colpiti dall'acqua alta, solidarietà dai colleghi di Verona

Fino all'8 dicembre, alcuni bar, ristoranti e locali veronesi doneranno una parte del ricavato di una pietanza o di un aperitivo a loro scelta su un conto aperto da Confcommercio Venezia

Piazza San Marco sotto l'acqua alta (Foto di repertorio)

Esercenti veronesi aderenti a Fipe-Confcommercio Verona solidali con i colleghi veneziani, colpiti recentemente da un'acqua alta particolarmente dannosa. Numerosi imprenditori scaligeri aderenti alla categoria che include bar, ristoranti e locali di intrattenimento doneranno una parte del ricavato di una pietanza o di un aperitivo a loro scelta su un conto aperto da Confcommercio Venezia.
L'iniziativa è partita lo scorso fine settimana e continuerà fino a domenica prossima, 8 dicembre.

«Venezia non è soltanto una città di bellezze artistiche - ha sottolineato il presidente di Confcommercio Verona Paolo Arena - è anche un polo vivo di commercio, di turismo e di operatori commerciali che, seppur abituati a convivere con il fenomeno, poco possono fare di fronte a eventi di carattere eccezionale».
«Gli imprenditori veronesi della ristorazione e i titolari di bar e locali - aggiungono Paolo Artelio ed Emanuel Baldo, rispettivamente presidente e vicepresidente di Fipe-Confcommercio Verona - si attivano volentieri, confidando anche sul fatto che il grande afflusso di turisti previsto nel periodo contribuisca al successo dell'iniziativa a beneficio dei colleghi veneziani».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercenti veneziani colpiti dall'acqua alta, solidarietà dai colleghi di Verona

VeronaSera è in caricamento