Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Tezenis, la settima vittoria di fila è la più lunga. Tre supplementari con Roseto

Dopo quaranta minuti, il match si è chiuso in parità, 81-81. Nei primi due overtime le due squadre segnano dieci punti, e nel finale Amato e Ferguson sono i più lucidi tra i gialloblu e finisce 105-97

La vittoria più lunga delle sette messe in fila dalla Tezenis Verona. Ieri, 23 dicembre, all'Agsm Forum, la Scaligera ha vinto per 105-97 contro il Roseto Sharks dopo tre tempi supplementari.

Il coach della Tezenis Luca Dalmonte deve fare ancora a meno dell'infortunato Udom e schiera in quintetto Dieng con Amato, Henderson, Severini e Candussi. Il protagonista nei primi minuti dell'incontro è però Sherrod che guida i suoi verso un vantaggio di 8 punti (3-11). Verona recupera e termina il primo quarto in vantaggio 21-19.
Nel secondo parziale è un ex gialloblu a riportare in avanti Roseto. Sono i punti di Pierich a spingere gli ospiti fino al 25-32, poi la Tezenis recupera ma nel finale si resta in equilibrio e il primo tempo si conclude in parità, 36-36.
Nel terzo quarto è la Tezenis a prendere il ruolo della lepre, grazie ai canestri di Candussi e Dieng. Roseto si mantiene ad una distanza accettabile per potersela giocare negli ultimi dieci minuti, che poi ultimi non saranno. Il terzo quarto termina 68-63.
Ikangi, Quarisa ed Henderson fanno lievitare il punteggio della Tezenis nell'ultimo quarto (76-63). Il coach ospite D'Arcangeli tampona l'emorragia con un timeout e la sua squadra torna in campo e recupera un punto dopo l'altro. Con un primo strappo, Roseto si porta a -7, ma poi nelle ultime fasi di gioco le due squadre sono divise da un ultimo possesso. Verona è in vantaggio di due punti e a meno di due secondi con un fallo manda in lunetta Person che non sbaglia. L'ultimo tentativo di Candussi non entra e si va all'overtime sull'81-81.

Nel primo supplementare le due squadre tirano più il fiato che a canestro, segnando cinque punti per parte. Il secondo supplementare sembra più vivo con Henderson e Amato che portano la Tezenis in vantaggio di cinque punti (91-86). Roseto pareggia quando mancano due minuti dove sembra che possa accadere di tutto e invece non succede nulla. Si resta sul 91-91 e si va al terzo supplementare. Amato è il più lucido dei gialloblu e da solo porta i suoi sul 96-91. Arriva poi l'assistenza di Ferguson e Verona sfonda i 100 punti sul 101-94. A 28 secondi dalla fine Roseto non ne ha più per un'ultima rimonta e il punteggio finale è 105-97.

Tezenis Verona - Roseto Sharks 105-97

Tezenis Verona: Jazzmarr Ferguson 27 (4/10, 2/8), Andrea Amato 20 (4/6, 4/10), Terry Henderson 15 (3/5, 2/6), Francesco Candussi 15 (4/8, 1/5), Omar Dieng 7 (0/1, 2/2), Giovanni Severini 6 (0/2, 2/6), Iris Ikangi 6 (1/1, 1/2), Andrea Quarisa 6 (3/3, 0/0), Giacomo Maspero 3 (0/0, 1/3), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Mattia Udom 0 (0/0, 0/0).

Roseto Sharks: Brandon Sherrod 27 (9/15, 1/1), Simone Pierich 21 (2/6, 4/10), Nikola Akele 16 (7/16, 0/4), Lazar Nikolic 14 (4/7, 2/4), Wesley Person 9 (2/4, 1/9), Yancarlos jeferson Rodriguez 6 (3/7, 0/3), Paul Eboua 2 (1/1, 0/3), Abramo Pene’ 2 (1/2, 0/0), Jordan Bayehe 0 (0/0, 0/0), Dalph Panopio 0 (0/0, 0/0), Luca Cocciaretto 0 (0/0, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tezenis, la settima vittoria di fila è la più lunga. Tre supplementari con Roseto

VeronaSera è in caricamento