rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Scommesse, la Figc indaga sulla sfida Chievo-Samp

Per la Federcalcio ci sarebbe un volume di giocate sul segno X molto superiore alla media

La Procura della Federcalcio, su segnalazione ricevuta venerdì dai Monopoli di Stato in merito a flussi anomali di scommesse, ha aperto un’indagine su tre partite fra cui anche Chievo-Sampdoria di domenica prossima. Le altre partite nel mirino della Procura sono Padova-Atalanta giocata sabato 26 marzo allo stadio Euganeo e Fondi-Neapolis Mugnano (Lega Pro). Per Chievo-Sampdoria si tratterebbe addirittura di un'indagine preventiva, visto che la partita si deve ancora giocare.

Secondo quanto riferisce Agipronews, i concessionari autorizzati alla raccolta delle scommesse e i Monopoli di Stato avrebbero verificato già da venerdì scorso una fortissima concentrazione di giocate sul segno X di Padova-Atalanta, conclusa poi sull’1-1, e sul segno 2 di Fondi-Neapolis Mugnano (terminata 2-3). Pronostici poi azzeccati da moltissimi scommettitori.

Per quanto riguarda Chievo-Sampdoria, pare che buona parte degli allibratori legali abbiano registrato un volume di scommesse molto superiore alla media sul segno X per il match in programma a Verona domenica prossima, addirittura nove giorni prima dello svolgimento della gara. Si tratterebbe di un dato del tutto inusuale per le abitudini degli scommettitori, che preferiscono in genere attendere le ultime ore per piazzare le proprie giocate. Ad oggi circa la metà degli operatori, tra cui Better, Match-Point Sisal e Bwin, hanno già chiuso le giocate sulla partita.

L'indagine, per gli addetti ai lavori, sarebbe comunque una "prassi che scatta quando si verificano risultati attesi dagli scommettitori". La novità, in questo caso, sarebbe nell'indagine preventiva aperta su una partita, Chievo-Sampdoria, non ancora giocata e in programma domenica prossima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scommesse, la Figc indaga sulla sfida Chievo-Samp

VeronaSera è in caricamento